accedi   |   crea nuovo account

Il mare d'inverno

Lo sciabordio delle onde
mi cullava piano,
mentr’io osservavo
la linea del mare
avanzare e recedere.
Ipnotica malia

Sugli scogli lontani
s’infrange lento,
e quello spruzzo vermiglio
sparato nel vento
si attarda pensoso nell’aria.
Poi ricade in un mare di malinconia

La tua essenza effonde,
spande fino all’orizzonte
fino a rendersi anima
antica ed immortale,
mentre abbandoni i lidi a noi cari.
E tu non sei più mia!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Riccardo Brumana il 11/09/2008 23:31
    molto triste... coraggio, non può piovere per sempre...
  • Vincenzo Capitanucci il 11/09/2008 09:53
    Una culla di mare.. ipnotico ritmo di onde... in essenza d'Amore...

    Stupenda... anima... animatrice... della commedia.. Vita...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0