PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

la federtà della gallina

Parleno tutti della federtà der cane
ma io vojo parlà della gallina
un animale dar mestiere ‘nfame
nun ha azzannato mai ‘na regazzina.

Appena nata tu la poi trova’ :
in un allevamento in batteria
la pompano pe’ falla ingrassa’,
…. o rosa e celeste a Pasqua pe’ la via.

Sta tutto er giorno ar servizzio nostro
produce l’ovo cor timbro de giornata
perché ha ‘ngoiato er datario co’ l’inchiostro
pe’ faccela più fresca la frittata.

Te la sei presa poi, pure l’aviaria
a’ ‘n tratto er pollaio ce se svota
chi ce credeva ch’era come la malaria
pe’ me era ‘n brevetto da pilota!!

Poi quanno è vecchia…no, nun c’è probblema
pure pe’ questo li tempi so’ cambiati
gnente più brodo nell’ecosistema
ma solo l’invortini ben spezziati.

Quanto me manca la vecchia gallina
quella che ner cortile razzolava
amica cara de nonna Angelina
che tutte le matine ce parlava.

Mi nonna dorce dorce ner pollaio
je ispezionava er “dietro” co un dito:
”Nine’ datte da fa’.. così te vojo
ma se nun fai l’ovo…a bagno cor bollito!”

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Donato Delfin8 il 14/12/2008 01:50
    Molto divertente! Puo' essere letta in tanti modi : come denuncia e come nostalgia.
    Comunque piena di espressioni originali. Non e' proprio tutto romanesco ma e' liscia e si legge piacevolmente. Brava. grazie a presto
  • VINCENZO ROCCIOLO il 17/09/2008 14:40
    "produce l'ovo cor timbro de giornata
    perché ha 'ngoiato er datario cò l'inchiostro
    pé faccela più fresca la frittata".

    Ci sono certe tue espressioni che mi restano impresse nella mente, per la loro freschezza, la loro originalità, la loro fantasia.
    Questa è una di quelle; ma tutta la poesia è un inno: alla gallina, ma anche a nonna Angelina e... al tempo che fu.
    Magnifica, come tutto quello che scrivi. Quando sento parlare di poesia dialettale come poesia minore, io ti citerei ad esempio delle vette che si possono raggiungere con tale forma di espressione.
    Grazie Sabrina.
  • aurora beatrice giacca il 14/09/2008 02:03
    grazie al tuo commento ho avuto la possibilità di leggere questa particolarissima lirica.. veramente altri tempi quelli..! complimenti per l'originalità auro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0