PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

IL.. GUFO...

Ti ascolto nel buio fitto
della notte,
non s'ho se il tuo e'
un canto o un pianto..
Dove sei nascosto?
Forse sui tetti, o i camini"
Le tue ali sbattono,
forse ti sei spaventato..
Dicono porti male e
annunci sventure, io lo so'
non sai far del male,
anche se le persone
an paura,
Dicono tu' sia portatrice
di lutti..
e quasi, quasi,
Ci credono tutti...

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • claudia checchi il 25/02/2013 22:11
    infatti... sono solo credenze popolari.. ciao fabio.. grazie di averla messa tra preferiti...
  • Fabio Solieri il 25/02/2013 20:12
    Intitoli al gufo, poi parli della cugina civetta, sempre uccellacci notturni sono, tutte creature di Dio. Piacevole poesia che coinvolge credenze popolari.
  • claudia checchi il 17/09/2008 16:07
    sai riccardo questo tuo commento mi e' molto caro... mi fa' sperare
    che diventeremo amici... credimi sentirmi dire brava, da te' e' un onore
    grazie...
  • Riccardo Brumana il 17/09/2008 00:06
    credo che questa leggenda nasca dal fatto che i gufi " e le civette che sovente vengono scambiati per gufi" si mettono sempre nei pressi dei cimiteri... almeno così era quando di gufi ce ne erano... ormai ci sono solo case, i boschi vanno piano piano scomparendo e i gufi "sfrattati" stanno cancellando le loro tracce.
    una poesia originale, brava Claudia!!!
  • claudia checchi il 15/09/2008 15:48
    ciao ugo.. a te luci... e nicoletta... grazie.. x i vostri commenti.
    graditi...
  • nicoletta spina il 14/09/2008 21:59
    Il gufo mi affascina ma non credo alle superstizioni e alle leggende, mi sembra un principe alato e solitario della notte. E la tua poesia me lo ha fatto vedere e sentire con fascino di
    belle parole.
  • lucia cecconello il 14/09/2008 21:41
    Carina Claudia brava, un sorriso, ciao
  • Ugo Mastrogiovanni il 14/09/2008 19:16
    Mi sembra un’espressione figurata questo gufo! Un movente per spargere un profumo intenso e questi bei versi ci riescono. Attenzione a quel refuso “an paura”.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0