PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Oggi

Muore il sole tra lo smog.
Quel che vale
è il centro commerciale,
là c’è luce brillante,
artificiale,
c’è pace,
ogni cosa efficace,
là è tutto idrazina.
Si perde fuori la voce
nel lezzo di benzina.
Che sia corrotto il bello
e sconsacrato il lutto
oggi?
Ma no, tutto progresso!
Il mondo va veloce,
se mai non te ne accorgi,
ma stai vivendo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • nemo numan il 14/05/2009 07:54
    bellissima
  • Emanuela Corciulo il 20/11/2008 19:31
    il vero nell'arte
  • Riccardo Brumana il 27/09/2008 17:54
    poesia figlia dei giorni nostri...
    smog, luci artificiali e olezzi e un mondo frenetico che impedisce le riflessioni...
    poi si chiedono perchè siamo sempre un po' nervosi.
    ciao Ugo, bella poesia.
  • Dolce Sorriso il 19/09/2008 23:12
    molto bella
    un momento di riflessione
    bravo
  • Sonia Di Mattei il 19/09/2008 21:47
    il mondo odierno lascia poco spazio all'immaginazione, per cui ci si trova a doversi ricavare delle oasi di pace per sfuggire alla frenesia imposta dai ritmi cui dobbiamo inevitabilmente adeguarci. Fortunatamente ogni tanto ci prendiamo una salutare boccata di ossigeno, prima d'immergerci nuovamente nel gorgo del progresso
  • claudia checchi il 17/09/2008 17:58
    e' proprio cosi' ugo.. sta' cambiando tutto in questo mondo.
    non ci sono più stagioni. quel che condivido con Vincenzo.
    che siamo ancora vivi... bella.
  • Fabio Mancini il 17/09/2008 15:04
    Life is now!
  • Vincenzo Capitanucci il 17/09/2008 06:54
    La luce di un falso mondo... domina... ma siamo ancora vivi... c'è ancora una piccolissima speranza...

    Molto bella... arguta...
  • Michelangelo Cervellera il 16/09/2008 21:41
    Il progresso dovrebbe aiutare a vivere meglio, ma come si legge bene tra le tue righe questo non è progresso è furto delle vite altrui (che molti purtroppo non sanno vedere).
    Michelangelo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0