PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sogno

Nel sonno
c’è una tua camicia vuota
stesa sulla penombra
accanto al letto.
Tu m’inviti
in sogni d’alte maree
in prese di dita sottili
e graffi
e fianchi magri.
Null’altro sogno
che il sorriso, la carezza ed il bacio.
Nulla che non siano gli occhi
del tuo piccolo seno
teso nei miei occhi
da dormiente affamato.
Solo un’onda fine
di lenzuola d’estate.
A bassa voce
ti canta il grano
sulla nuca
e spirali d’uva verde
acida di luglio
le tue spalle premono
mentre sul mio mento
un abisso d’oceano
ti cerca la bocca.
Solo ti sogno coperta d’ali
e ti cerco salendo
dove le cosce si uniscono
e fioriscono
d’erbe e profumi.
Sei il maggio più violento
La notte
tesa
inarca la schiena.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Luca Benetti il 29/10/2009 02:49
    bella.. complimenti!!
  • Rocco Burtone il 14/09/2009 19:25
    eeehhh lo so che sei bravo... benvenuto poeta e cantautore.
  • Vincenzo Capitanucci il 17/09/2008 09:50
    Stupenda... un oceano di Maggio re... Sogno... in la minore... inarcato in Arcobaleno d'Amore..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0