PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nelle braccia del Signore

È difficile descrivere un ragazzo di 15 anni.
Abitante nel paese..
Era un giovane solare, era pieno di sogni,
il calcio aveva nel cuore, giocava nella
squadra di Usmate, il suo desiderio
era arrivare, nella squadra del Napoli..
Aveva anche la passione dei
cavalli, a loro dedicava molto tempo,
per piccoli guadagni...
POi aveva gli amici, ma a lui mancava
qualcosa, per non sentirsi
diverso, doveva provare
le stesse emozioni, non
aveva il motorino...
con i piccoli guadagni,
finalmente ai avuto quel
maledetto motorino...
Gia'... Maledetto.."
Eri felice, ma un crudele
destino ti aspettava...
Non ci sono spiegazioni...
Dio ti ha portato con se'..
IL tuo paese ti ricordera' sempre,
Sarai nei nostri cuori...
Ciao.. Lele... Da tutti noi...!!

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • claudia checchi il 03/03/2013 13:56
    grazie, fabio della solidarietà..
    Solo Dio sa!!!
  • Fabio Solieri il 02/03/2013 19:45
    Quanto può essere crudele il destino, quanto può essere cattiva la vita, non ci sono parole consolatorie, se non la speranza che quello che vien dopo sia... giusto... meritevole... consolatorio... Lasciamo fare a Dio.
  • claudia checchi il 22/09/2008 16:16
    grazie dolce sorriso.. gradito il tuo commento.. ciao..
  • Dolce Sorriso il 22/09/2008 14:55
    certe poesia sono struggenti...
    pultroppo sono realtà
  • claudia checchi il 21/09/2008 10:07
    purtroppo non sempre va bene. e' vero riccardo devi ritenerti
    fortunato.. sono certa che un angelo ti ha sempre protetto.. grazie..
    un abbraccio..
  • claudia checchi il 21/09/2008 10:01
    ciao Cinzia.. un grazie x il tuo commento... sempre gradito
    un bacio...
  • Riccardo Brumana il 21/09/2008 00:47
    non è il modo di morire...
    non è il modo di perdere un figlio...
    quanti di noi ha avuto incidenti con il morotino... io ho perso il conto dei miei, ha volte ho rischiato grosso.. eppure sono stato fortunato.
    mi spiace molto per chi non ce l'ha fatta.
    una bellissima dedica.
  • Cinzia Gargiulo il 20/09/2008 21:17
    che vivrà per sempre nei cuori di chi l'ha amata.
    ( scusa, mi è scappato l'invio e così il commento è spezzato)
    Un abbraccio.
  • Cinzia Gargiulo il 20/09/2008 21:15
    No, Claudia non ci sono spiegazioni per certe tragedie.
    Ora lei è un Angelo del Signore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0