accedi   |   crea nuovo account

Il chiaro

Il buio oltre la nuca
e un chiaro sorriso senza fremito
scuote la candela

Distanti
occhi tranquilli e mani
d'uomini benevoli sfiorano il legno
animato dai busso del tressette

Ed ora
la tua preziosa indifferenza
sale nel fumo
e come nebbia all'alba
mi lascia
in un chiaro inquieto di foglie

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 22/09/2008 22:45
    Caro Autore
    rispetto all'inquietudine delle poesie precedenti mi sembra tu sia pervenuto ad un'assoluta atarassia. Forse il destino ti ha portato alla totale pace dei sensi. E me ne compiaccio per te.
    Mi congratulo e, assieme alla bella Stefania, ti saluto.
    Alla prossima
  • Riccardo Brumana il 21/09/2008 22:07
    le poesie surreali non mi aggradono.
    ma questa... questa... mi prende al cuore! non so che farci.
    pieno voto per questa "Il chiaro"!!!
  • Nicola Saracino il 21/09/2008 11:59
    Grazie Angelica e Vincenzo.
    Dedico a tutti i tressettisti:

    Volo...
    poi piombo
    su un misero
    palo
    a denari

    Nicola
  • Anonimo il 21/09/2008 11:44
    Bella e triste
    specialmente la 3° strofa..
    bellissimo il verso
    mi lascia in un chiaro inquieto di foglie..
    Bravo Nicola
    ciao
    Angelica
  • Vincenzo Capitanucci il 21/09/2008 09:19
    Busso forte a cuori... striscio e punto a fiori... in un inquieto chiaro di foglie...

    Un chiaro sorriso... scuote la candela... benevolmente..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0