PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

il vino
ha intrappolato la mia mente
non sono più buono
ma un assassino che mira al cuore
e scappo tra le lacrime
per la paura di uccidere

quante cose non sapete di me

nel mio mare mai nessuno arrivera' mai in profondita'

guardate negli occhi
e sappiate guardare
cammino solo
sotto braccio con la morte
per trovare il tuo sguardo tenebroso
e rischiare per prendere per mano lavita

il vino ma ha lasciato andare
e sprofondo nei miei sogni a chiedere perdono
per questa notte

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • giuseppe laurora il 08/09/2009 23:27
    grazie do ca
  • do ca il 11/05/2009 21:58
    piaciuta, versi intensi...
  • Riccardo Brumana il 21/09/2008 23:26
    il vino... poco è amico, molto può uccidere.
    più che una minaccia mi sembra una richiesta di aiuto.
    vista come mera poesia ti dò un cinque.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0