PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Triste barchetta

Oh triste barchetta
che navighi sul bordo dell'acqua
leggero filtro del tuo cammino
chiudi gli occhi fragili...

non vedi,
l'acqua ti sorride,
e il vento ti spinge delicato.

non tremare,
non piangere triste barchetta di carta.

non cadrai pesante sul fondo dei sassi,
ma nemmeno scivolerai lenta, sul cielo di nuvole.

non piangere triste barchetta,
non tremare.

guarda avanti,
dove il sole
pattina sul filo dell'acqua
dove il tuo piccolo cuore
correrà contento...

non tremare triste barchetta,
ti prego non piangere.

chiudi gli occhi,
mentre l'acqua cattiva e fresca
sale su alla gola
e tremi e piangi...
ma non aver paura
morirai fredda, prima della cascata,
con ancora un po' d'aria per te
da respirare nel mare delle tue lacrime.

non cadere triste barchetta

non sprofondare giù

non mi lasciare solo

Oh triste barchetta
che navighi sul bordo dell'acqua
leggero filtro del tuo cammino
chiudi gli occhi fragili...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Sara B il 18/11/2006 23:22
    Mi è piaciuta molto, anche se a tratti mi sembra un po' forzata nella stesura. Il contenuto è comunque veramente ottimo. A rileggerti.
    Se ne hai voglia leggi le mie poesie. Ciao
  • Adriano Di Carlo il 15/11/2006 22:18
    si si, ti ringrazio molto infatti. scusa, nn volevo fare polemica. il mio era un modo per provare che nn era un tono propagandistico. certo, semanticamente forse lo è, ma nn nasce per quello. certo, se richiedo un commento vuol dire che vorrei essere commentato. ma vorrei essere commentato dal momento che pubblico. e questa poesia nn aveva commento. ciao, grazie ancora
  • Ivan Iurato il 15/11/2006 19:12
    il riferimento semantico e, forse, improprio alla parola "propagandistico" è riferito unicamente all'uso del vocativo... spesso usato per questa sua prerogativa. Non conosco, ne' è mio intimo desiderio conoscere, il motivo che ti spinge a scrivere... ma se richiedi un commento chiaramente vuoi essere letto e commentato.
    chiudendo questa parentesi... come ho gia' detto prima l'ho molto apprezzata questa tua.
  • Adriano Di Carlo il 15/11/2006 18:57
    le mie poesie nn nascono per essere lette, do per scontato a me stesso che nessuno le legga. anche se poi le pubblico. quindi dubito sia un tono propagandistico. ciao, grazie. cryback
  • Ivan Iurato il 15/11/2006 17:59
    Tranne il tono un po' troppo "propagandistico" del primo verso(l'uso del vocativo). l'ho molto apprezzata.
    Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0