accedi   |   crea nuovo account

Gioie e brillanti del corpo

Fra pizzi in seta
di stelle cadute

bagnandoti
alle terme

dove s'innalzano
alti i cipressi

caracollando

ondeggiano

esalando

un fragrante profumo
di rose
innamorate
del Sole

Ti abbandonerai

presso la nostra sorgente
di vita

riderai
radiante di gioia

libera
nel tuo agio
nudo

fino agli estremi
confini dell'essere

in un bacio corporeo

d'estasi

senza fine

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Grazia Denaro il 01/02/2012 00:37
    Stupenda e ben stilata!
  • augusto villa il 22/09/2008 23:22
    Fino agli estremi dell'essere... Rose innamorate del sole... Ma che belle immagini ci regali... Vincenzo!... Bravo... Molto piaciuta!... Ciao!
  • Fabio Mancini il 22/09/2008 21:29
    Maronna d'u Carmine...
  • Anna G. Mormina il 22/09/2008 15:22
    ... spendida poesia traboccante d'amore!
    ... bravo! ... un sorriso!
  • luigi demuro il 22/09/2008 15:20
    È proprio vero: la potenza dell'amore è estasi...
    Luigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0