PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lei

Ho guardato negli occhi,
di chi credevo,
di chi stimavo,
occhi di usignolo,
teneri, indifesi.
Aimè...,
si sono trasformati
in occhi di rapace,
vitrei e pronti
a colpire la propia preda.
Desolazione,
sconforto,
nella mia anima.
Guardo lei...
vorrei gridare,
ma attendo,
parole e fatti,
ma... niente di niente,
lei sola
così troppo provata,
rassegnata all'ipocrisia.
Tutto tace,
l'ipocrisia nei loro occhi,
forte, marcata,
vorrei stringerla,
accarezzarla,
i suoi occhi hanno bisogno di cuore
di pace e serenità.
Lei anima in pena,
cerca ma non trova,
essere appartenente,
ad altri mondi,
ad altre ere,
troppo diversa da altri esseri.
Tutto tace,
il coraggio non è dei codardi,
ora non hanno nulla da dire,
meglio sferrare colpi alle spalle,
la vittima soffrirà meno.
No la vittima non è lei,
ma loro...
preda del loro essere presuntuoso,
e arrogante.
Tutto si placherà,
tempo al tempo,
i suoi occhi,
risplenderanno di luce nuova,
di dolce serenità.
Gli animi si placheranno,
e da tutto ciò,
c'è chi imparerà il vero senso,
chi invece:proseguirà,
lungo il cammino dell'ipocrisia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

28 commenti:

  • Dolce Sorriso il 30/09/2008 14:25
    mi mancavano le tue belle parole
    un bacio
  • Dolce Sorriso il 29/09/2008 12:12
    Claudio,
    grazie davvero mi fa piacere la tua presenza
    un abbraccio
  • Claudio Amicucci il 29/09/2008 10:53
    Angelica ti chiama Anna: brava Anna. I tuoi sono sentimenti veri, forti, che ti onorano. Oggi è difficile mantenersi scevri di ipocrisia, violenza, soprusi e quant'altro. È facile attaccare i più deboli, coloro che non possono difendersi: oltre che iposcrisia è anche codardia. Ma con un poco di fede, che so che tu hai, possiamo farcela: come la tua lei! Ciao Claudio
  • Dolce Sorriso il 25/09/2008 23:11
    TENERA aNGE GRAZIE DELLA TUA PRESENZA
    UN ABBRCCIO.
  • Anonimo il 24/09/2008 23:05
    Anna, molto bella la tua poesia, mi fa riflettere e ricordare la giornata che ho trascoroso oggi...
    L'ipocrisia è tangibile nella quotidianetà, anche da persone da quale non ti aspetti...
    codarde attaccano alle spalle, perchè il loro essere gli porta lontano dalla luce...
    combatto ogni giorno contro un mondo che non mi appartiene, lotto per la giustizia e la libertà d'espressione...
    perchè l'essere diversi l'uni dagli altri, non deve portare divione ma condivisione e crescita...
    ma certi discorsi per chi vive, nel mondo dei falsi e dei lecchini, non viene recepito, anzi viene usato contro quelle persone che fanno della schietezza e sincerità, il loro lasciapassare...
    ma tutto ciò, ferisce animi sensibili, che non comprendono questo tipo di atteggiamenti demolitori...
    grazie Anna...
    un bacio
    Angelica
  • Dolce Sorriso il 24/09/2008 23:02
    sei una persona molto dolce e sensibile,
    le tue parole mi danno un senso di pace
    grazie mille
  • VINCENZO ROCCIOLO il 24/09/2008 12:42
    Sono come te, Anna: anch'io sono sempre dalla parte dei più deboli, e spesso i più deboli sono donne, donne come quella che tu descrivi nella tua poesia, donne vittime di soprusi, di angherie di ogni tipo, e spesso anche di violenze fisiche e psicologiche.
    Ho sempre amato queste donne sfruttate, calunniate, disprezzate, violate: in loro c'è la forza nobile di andare avanti nonostante tutto, e alla fine, hai ragione tu, le vere vittime non sono loro, forti della loro innocenza e della purezza della loro anima, ma quelli che tormentano, abusano, seviziano, disprezzano.
    Pietà per loro e per loro malvagità di piccoli esseri insignificanti e vuoti.
    Un abbraccio Dolce Anna.
  • Dolce Sorriso il 24/09/2008 00:24
    caro Riccardo grata del tuo passaggio,
    in questo caso sottolineo il cuore di alcune donne,
    un abbraccio
  • Riccardo Brumana il 24/09/2008 00:14
    una bella poesia, mi fa riflettere su quanto il cuore dell'uomo sia debole al richiamo del potere, il sentirsi superiore, giudice del suo prossimo...
    ma come dici tu è una condanna che gli si ritorce contro perchè il male che faranno, anche se la vita non glielo tornerà direttamente, saranno loro stessi a farselo pesare... e il giorno che alzandosi, guardandosi allo specchio proveranno sgomento... allora, saranno poveri diavoli costretti a camminare nell'inferno che si sono costruiti con le loro stesse mani.
    complimenti Dolce, un caro saluto.
  • Dolce Sorriso il 23/09/2008 23:39
    Eli grazie
    un baciooooooooooo
  • Dolce Sorriso il 23/09/2008 14:29
    dolce Sara,
    hai ragione, la mia lei non è ben definita,
    questo è fatto volutamente.
    Grazie un bacio
  • Dolce Sorriso il 23/09/2008 14:27
    Adamo grazie del tuo passaggio,
    tutto ciò appartiene alla vita,
    ma a volte la rabbia è forte davanti a tanta retorica e ipocrisia.
    un abbraccio
  • sara rota il 23/09/2008 07:42
    La tua lei non è ben definita, ma credo tu ti riferisca alla vita... carina.
  • laura cuppone il 23/09/2008 01:07
    dolce...
    sei la notte... e il giorno...
    in un sorriso...
    grazie d'esser mia amica.
    Laura
  • Adamo Musella il 23/09/2008 01:01
    Lasciamo che le ombre facciano il loro corso, lasciamo credere loro che hanno vinto... la loro è solo illusione un fuoco piccolo e breve... la forza e la magia in quell'atto di amore disinteressato che solo un'anima piena di gioia per la vita può riprodurre Molto bella la tua poesia Dolce Sorriso tanti :bacio:
  • Dolce Sorriso il 23/09/2008 00:03
    Laura scusa l'errore di scrittura mi è scappato il tasto.
  • Dolce Sorriso il 23/09/2008 00:01
    Ciao caro Augusto,
    i tuoi commenti mi aprono il cuore,
    credo che i miei gemitori mi abbiano in culcato fortemente
    la sincerità, certo a volte fa soffrire,
    ma mai come l'ipocrisia
    grazie di cuore a presto
  • Dolce Sorriso il 22/09/2008 23:56
    ciao Salva,
    grazie, un baciotto
  • Dolce Sorriso il 22/09/2008 23:55
    hai ragione Sonia,
    lei à una cara amica ed io sono fiera di lei.
    grazie di essere passata.
  • Dolce Sorriso il 22/09/2008 23:51
    Dolce Laura,
    questa poesia è nata da un momento forte di sgomento,
    e di intolleranza nei confronti di alcune persone,
    propio per vari loro atteggiamenti suddoli e ipocriti non
    importa verso chi o come l'importante è colpire, pensano loro.
    Io sono una persona che sta sempre dalla parte del più debole,
    a torto o ragione.
    La persona, la lei della situazione, è forte e sa perdonare,
    sa che sbagliare è umano ma...
    la sua fede è grande e lei sa che ce la farà.
    Domani sarà un bel giorno
    un abbraccio forteeeeee.
  • Dolce Sorriso il 22/09/2008 23:39
    Fabio grazie del tuo passaggio,
    un abbraccio
  • augusto villa il 22/09/2008 23:16
    Crederci... fino allo sfinimento... ed oltre!... Questo è il segreto!...
    L'ipocrita prima o poi cade, crolla assieme al suo castello... costruito sulla sabbia, su basi inaffidabili... e chissà che prima o poi impari qualcosa...
    ... Bello scritto Anna!!!..."Sani" Versi!!!... grazie per questa boccata d'aria pulita!
  • Sonia Di Mattei il 22/09/2008 21:40
    sembra dedicata a un'amica cui è stato fatto del male, o che è stata giudicata. Purtroppo abbiamo anche a che fare con persone che feriscono senza motivo, sentendosi in diritto di farlo. L'importante è proseguire diritti senza darci troppa importanza. Come diceva Dante ;Non ragioniam di loro, ma guarda e passa
  • laura cuppone il 22/09/2008 18:51
    Dolce...
    l'ipocrisia... a volte... l'abbiamo con noi stessi...
    ed é peggio...
    le luci... s'appannano a volte...
    le trasparenze si colorano...
    gli occhi si velano...
    non temere..
    se la persona di cui parli ha fede... nulla può farla cambiare...
    ma tutti dobbiamo sapere e sbagliare
    per imparare...
    chi accoltella
    e chi riceve la lama...
    tutti..
    nessuno escluso...
    ... con una amica come te sfido chiunque a non star bene...

    un :bacio:
    ... sorridi... sei bellissima...
    Laura
  • Fabio Mancini il 22/09/2008 18:33
    Non so di cosa parli, ma alcuni pensieri li condivido. La virtù paga, mentre la violenza e l'ipocrisia danno risultati immediati, ma non nel tempo. Fabio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0