PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giornata di sole (tra Febbraio e Marzo)

Che terra meravigliosa è la mia
Può chiamarsi inverno questo?
No, non credo proprio

Forse altrove inverno sarà
Ma qui sopra questo cielo
Batte un sole caldissimo

Quel sole che da altre parti
Solo un sogno può essere

Che riscalda il cuore e le membra
Mai vista una stagione cosi

A pensarci bene i brividi vengono più qui al chiuso
Che fuori dove quell' eterno calore solare splende

Morite di invidia voi che spesso ci disprezzate
A noi gente del sud che male mai facciamo

E raramente poi disprezziamo chi dalle vostre parti
Viene fin qua giù nelle nostre belle terre a trovarci

A trovare quelle giornate di sole anche in inverno
A trovare le onde dei nostri splendidi ed assolati mari

A trovare le genti che dai più disparati popoli furono dominate
E che dagli stessi furono nell’anima e nei corpi per sempre segnate

Soltanto alla vista di questa giornata
Mi viene da uscire fuori e respirare

L’aria ricolma di marzolini odori
Odori di fiori che fanno nascere amori
Amori combattuti, amori burrascosi
Ma solo per un breve e minuto periodo
Perchè da una giornata di sole come quella di oggi
Quelle burrasche piacevoli o meno saranno calmate

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Gabriele Sancarlo il 04/10/2008 10:03
    l'amore per la propria terra scaturisce in noi il desiderio di celebrarne la bellezza e condividerla con il resto del mondo..
    grazie del commento
  • MICHELA C. il 04/10/2008 08:25
    Qualche stonatura.. ma colma di sentimento.---Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0