PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Doom

Accovacciato nella mia prigione
ascolto parole lontane
l'orrore è la reale morte

negli occhi solo fuoco
mentre profondi tormenti mi tolgono il respiro

vorrei uscire

ma le orecchie smettono di sentire
la bocca di parlare
e gli occhi di vedere

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • vasily biserov il 04/04/2011 18:42
    è la nostra maledizione, non ci è permesso uscire... molto bella e molto oscura!! bravo!!
  • laura cuppone il 02/01/2009 23:28
    claustrofobica...
    piaciuta!
    Laura
  • Anonimo il 05/12/2008 09:07
    terribilmente cupa e bella
  • Vincenzo Capitanucci il 24/09/2008 12:05
    È il modo migliore per uscire... non sentire.. non parlare.. non vedere..

    Di fuoco...
  • sara rota il 24/09/2008 07:43
    Sembri prigioniero del tuo corpo e della tua anima... sinceramente questa tua opera mi ha messo un po' d'ansia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0