PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sbagliato, sbagliata?

Si è sempre lì.
In quel piccolo punto
disperso e sbagliato,
macchia nera su sfondo bianco
l'oceano di un foglio
immacolato
sporcato.
Si è sempre
in bilico
su quel fil trasparente
tra il vuoto e il buio
tra il terso e il peccato.
Sbagliato.
Sbagliato,
chi dice sbagliato?
Giocan le parole nella lingua sciolta
giocan incuranti
di infligger ferite
dolenti sferzate
come a regalar tagli d'ombra
su un viso smorto.
Se non mi lascio toccare
son niente,
sbagliati i miei passi
poichè non s'avvicinano.
Se abbraccio la morte
vestita di sorrisi
sbagliate le intenzioni,
eterni gli errori
come le lacrime.

Tra macchia e foglio, eppure...
io vorrei esser la penna.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 24/09/2008 11:43
    mi piace il tuo modo di scrivere, sei bravissima...(bella poesia)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0