PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

IMPOSTURA

La vedo,
La sento,
Simile ad altre più
Di quanto ella pensi
Meno di quanto ella speri…
Ancora carne
Vestita solo
Di trasparenze distinguibili

Consapevole
Allargo fiduciose braccia
Alle nude essenze bifronte
Che si lasciano accogliere
Nelle sembianze di bambini sperduti
Ma cercano come iene tra le costole
Un osso cedevole sulla mia schiena
Mentre giocano con la lama
Che io stessa gli ho regalato

Il penetrante
Statico
Infinito dolore
Non è più sorpresa per me…
Lo stupore puro
È solo
Per la prima infanzia,
Quando anche la cattiveria
È solo istinto
E non calcolo,
Reazione
E non azione,
Investitura
E non arruolamento...

Dicono che sia tutto pronto
Che manco solo io…
Solo io…non vuol dir niente,
Giacchè non provo affatto
Nostalgia,
Né malinconici rimpianti,
Né assurde
Affettate balestre
Trapassano il mio genere
Alquanto
Spudoratamente
Sofisticato e
Femminile….
Alquanto completo nell’incompiuto...


Sceglierete i sorrisi giusti
Da accomunare ai vostri
O le parole più ovviamente
Strabilianti
Per attirare le mosche
Dopo aver mangiato
In abbondanza
Le uniche farfalle
Che avevate
A disposizione….

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • laura cuppone il 27/09/2008 01:55
    ... le categorie "indignazione" o "disprezzo" o "veemenza" non ci sono...
    forse la delusione si legge... spero... oltre allo sdegno...
    credo sia caratteriale la passione... si vede ovunque...

    grazie Riccardo

    Laura
  • Riccardo Brumana il 27/09/2008 01:50
    una poesia che avrei messo in categoria "rabbia" per la forza con cuo l'hai scritta!
    brava.
  • laura cuppone il 26/09/2008 00:57
    sei arrabbiato?????

    no, non esserlo...

    l'anima é sempre
    pura
    e mai imperfetta..
    forse il corpo lo é
    lo é la mente
    e inquina e si fa strada
    e contagia...
    si deve scegliere chi essere
    sia dentro che fuori...
    ognuno soffre
    del confronto con gli altri
    come fosse saccheggio
    e non libero scambio
    questo é uno spreco
    e squallida superficialità.. per me...

    grazie
    Laura
  • augusto villa il 26/09/2008 00:28
    Guai... dico guai... a chi fa del male a Laura!...
    Bella poesia, voce d'anima... magari non perfetta (e chi lo è?)... ma sicuramente pulita.
  • laura cuppone il 26/09/2008 00:14
    Dolce...
    un po' sai di che parlo... un po' no...
    mi piace vedere oltre ma a volte
    i miei piedi non solo toccano terra ma la penetrano fino
    a scovare le radici degli alberi malati...
    che poi non sono altro
    che dolori mal gestiti
    e aridità di spirito
    e solitudine...
    perdono sempre
    ... ne sono capace...
    poiché lo é il Signore.. per Primo...
    con me..
    Misericordioso...

    un abbraccio
    grazie di cuore
    Laura
  • laura cuppone il 26/09/2008 00:09
    lucia...
    mi da gioia la tua visita.
    grazie animo gentile.
    laura
  • laura cuppone il 26/09/2008 00:09
    grazie Bruno...
    un :bacio: anche a te..
    Laura
  • laura cuppone il 26/09/2008 00:08
    janco...
    ciao...
    mi piace troppo quando mi commenti in terza persona...

    :bacio: immane!!!!!!
    grazie...
    lau
  • Dolce Sorriso il 25/09/2008 23:32
    Laura bella e significativa poesia,
    le ultime due strfe mi piacciono tanto.
    baci
  • Anonimo il 25/09/2008 21:10
    verso dopo verso, parola dopo parola... è tutta uno stupure puro... bambino!
    Bravissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0