accedi   |   crea nuovo account

Angoscia

Suonano a morte le campane.

Una fitta di dolore
sorprende l’anima.

Scende un velo
e di granito si fa l’anima.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Veronica Crispino il 05/10/2008 12:20
    Grazie a tutti per i commenti.
    Si Adamo, esatto, le parole innanzi ad alcuni eventi sono totalmente inutili!

    Yari, inutile dire che se provi angoscia leggendo la poesia non posso che esserne lieta, le poesie dovrebbero trasmettere uno stato d'animo... l'angoscia era uno di qei stati d'animo che provavo...

    Grazie ancora a tutti.
  • Adamo Musella il 04/10/2008 18:37
    Il suono sorprende l'anima e prima ancora delle parole il silenzio fa il suo ingresso... le parole sono inutili oramai. Poesia di grande valore letterario cara Veronica brava baci
  • yari firel il 02/10/2008 04:19
    L'ultimo verso è stupendo.
    Anche se leggendola provo angoscia...
  • Vincenzo Capitanucci il 28/09/2008 01:38
    Un'anima pietrificata... una lapide... dall'incongruità della morte... di campane che dovrebbero suonare a Festa..

    Stupendo... velo di dolore... calato sulla sensibilità degli occhi...
  • Riccardo Brumana il 28/09/2008 00:59
    molto forte, peccato sia finita così presto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0