accedi   |   crea nuovo account

L’amore finito?

Solo oggi posso dire: “È stato amore”
senza poi trarne alcuna sofferenza.
In me non è rimasto alcun dolore
perché ogni traccia della tua esistenza

sparita è senza lasciare il posto
ad alcun rimpianto o alcun rimorso.
Ho voluto scordarti ad ogni costo
Ed ora che il tuo tempo è ormai trascorso

per sempre a te s’è chiusa la mia porta
e con lei una stagione della vita
son assolutamente certo che sia morta:
son assolutamente certo sia finita!

Ma poi perché ti nego con gran forza?
È forse perché in me tu esisti ognora,
è proprio perché sotto questa scorza
qualcosa c’è rimasto, ahimè, anche ora.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 09/10/2008 08:57
    Gazie a tutti
    avevo dimenticato di rispodere ai vostri gentili commenti. Lo faccio adesso.
    Chi di noi non ha vissuto in passato un amore che, pur finito, ha continuato a tormentarlo nella mente anche per anni? A queste persone (ossia a tutti noi) è dedicata questa piccola "poesia".
  • Nicola Saracino il 01/10/2008 07:40
    ... e complimenti per l'attrezzatura metrica. assolutamente di rispetto.
  • Vincenzo Capitanucci il 29/09/2008 11:53
    Bellissima... conflitto fra la ragione ed il Cuore... tracce di sentieri percorsi... persistono in fondo alla memoria... anche a quella parte di memoria fisica.. ostinata come un mulo... a non voler andare avanti..
  • giuliano paolini il 28/09/2008 18:47
    e' la abitudine a restare attaccati che ci sottrae preziose energie ben più utili a riempire il cuore e la testa negli attimi che seguono e che inascoltati reclamano tutta la attenzione possibile

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0