PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ad Majora! (dedicato a mio figlio)

A quindici anni casa tua hai lasciato
a Milano sei andato tutto solo
come un piccolo uccello hai preso il volo
come un uccello il nido hai abbandonato.

Dire che è stata dura è dire poco
non te ne andava mai nessuna dritta
mai ti sei rassegnato alla sconfitta
avresti combattuto contro il fuoco.

Poi il passaggio in Marina lì a Livorno
ed anche lì è stata proprio dura
ma messa da una parte ogni paura
hai dato proprio tutto notte e giorno.

Ora hai sul braccio il grado di Aspirante
e posso dire che l’hai meritato:
l’hai tu voluto e tanto l’hai sudato
ed hai dovuto superarne tante.

Ma la corsa lo sai non è finita:
corsa era ieri, lo è domani e adesso
devi impegnare tutto anche te stesso
per vivere la corsa della vita.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Rosarita De Martino il 19/12/2012 19:18
    Puoi essere veramente orgoglioso di avere un figlio capace di affrontare "la corsa della vita", che sempre presenta nuove mete da superare in un dinamico movimento verso infinite speranze. Con viva simpatia. Rosarita
  • Giuseppe ABBAMONTE il 03/06/2011 18:00
    Grazie mario
    ma ora la corsa... è in corso anche per te.
    Ciao
    Papà
  • Mario Abbamonte il 03/06/2011 16:49
    Bravo pa... complimentiiii
  • Giuseppe ABBAMONTE il 30/10/2009 21:02
    Grazie a Te che l'hai ispirata.
    Ciao
    Papà
  • Giancarlo Abbamonte il 26/10/2009 18:15
    Grazie pa è veramente bellissima!!!!
  • Giuseppe ABBAMONTE il 08/10/2008 05:18
    Grazie Sophie
    da padre a mamma, i figli ci fanno faticare tanto. Ma sono impagabili... E, se non ti spiace, giro i tuoi complimenti a mio figlio che se li è meritati.
  • Giuseppe ABBAMONTE il 02/10/2008 23:27
    Grazie Nicola ed Angelica. In effetti erano dei versi piuttosto sentiti...
  • Nicola Saracino il 01/10/2008 07:38
    Grande sprone per l'Aspirante Giancarlo. Grande smalto Peppo! Bravissimo
  • Anonimo il 30/09/2008 21:32
    Premetto che non amo la poesia in rima...
    ma non posso certo rimanere impassibile, davanti ad una dedica per un figlio...
    la strofa finale, la più significativa..
    complimenti, anche per la cura della metrica
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0