accedi   |   crea nuovo account

verso di voi

hai mostrato il tuo volto
come una opera preziosa
il tuo sguardo e' come rimasto fermo a lungo
sospeso e sicuro
e muovendo la mia ombra fra le tante altre
ed i resti della giornata
mi sono chiesto se e' poi cosi'
che va davvero
se quel senso che do alla vita
sia autentico
se quell'avvertire il fiume dell'esistenza
come una sorta di liquido unico
che invade i corpi
che altro non sono che vasi comunicanti
che tragicamente dimenticano di comunicare
abbia un fondamento di verita'
e poi il telefonino appoggiato ad un orecchio
come a volerti e volermi distogliere
e la sensazione
di avere lasciato morire
la poesia autentica
quella che raccontava
della vita vista da dentro
che si concludeva
con un e poi e tanti puntini
che rimandava ad una responsabilita' individuale
e che il caso ha voluto prendersi
con un gesto amichevole
lasciandomi un po' più sazio

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 29/09/2008 12:45
    Un liquido unico... in cui chi affoga.. trascina l'universo intero...

    un verso di noi... poi... ______________________________________

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0