username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un bicchiere di vino

Arriva inaspettato,
offerto come un fiore.
Solo un sorriso e un gesto
per dire grazie.
Da tavoli lontani,
con persone diverse
che parlano altre lingue,
passano
in quel rosso bicchiere
dolcezze antiche
e tenere illusioni.
Profumo dell’estate,
sapore di passioni
mai sopite.

Sul fondo, in trasparenza,
l’ombra di un sogno,
il riverbero lieve
dell’attesa.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

26 commenti:

  • Maria Lupo il 19/02/2009 01:17
    Ahimè, Piero, niente eros... e nemmeno sonno... solo sogni.
    Mi piacerebbe bere ancora un bicchiere di vino con quella persona, è in Australia ed è in difficoltà per gli incendi.
    Grazie del bel commento.
    Grazie anche ad Angela e Riccardo(scusate il ritardo... che fa pure rima).
  • Anonimo il 18/02/2009 14:23
    Quel nettare rosso che accomuna amici e amiche, storie e racconti
    vite e prodezze degli umani terreni, finchè sonno o eros non
    ci prenda per mano e sulle vele della vita non ci trasporti.
  • Angela Marino il 07/02/2009 17:20
    Un bicchiere di vino può essere anche un punto di incontro fra persone diverse per cultura, religione o provenienza. Un bicchiere di vino può essere assaporare la vita più facilmente. Con un bicchiere di vino ci si può perdere. In un bicchiere di vino ci possono essere storie e vite di uomini lontani. Brava, bella poesia.
  • Riccardo Brumana il 20/12/2008 17:54
    una simpatica poesia, brava!
  • Maria Lupo il 15/12/2008 02:01
    Grazie a tutti. Sì , Marcello, sono napoletana anche se la scena a cui alludo non si è svolta a Napoli...

    Ad Adamo: purtroppo, spesso non basta un bicchiere di vino per sciogliere le paure e quella verità resta... nel fondo del bicchiere.
  • Marcello De Tullio il 14/12/2008 22:39
    sei molto brava, complimenti è sempre bello leggere le tue opere e se ho capito bene sei napoletana come me, ma io vivo ini Svizzera e leggendo le tue opere mi sembra di avvicinarmi a Napoli.
  • Donato Delfin8 il 11/12/2008 23:41
    Cin cin! Bella grazie
  • nemo numan il 11/12/2008 10:49
    bella
  • Adamo Musella il 04/11/2008 22:22
    Un potente alleato per sciogliere le paure e scegliere la verità... bella veramente Maria baci
  • Ugo Mastrogiovanni il 24/10/2008 19:26
    Un ricordo particolare di un brindisi ancora più particolare in versi caldi e speranzosi.
  • Maria Lupo il 20/10/2008 23:55
    Più o meno ci sei, Cinzia.
    Un uomo galante, una donna esitante, una vacanza troppo breve.
    Sì, Sara, era gustoso, peccato non averne bevuto un altro bicchiere...
  • Cinzia Gargiulo il 20/10/2008 21:51
    Molto bella! Sì, come hanno già detto, può essere soggetta a mille interpretazioni. Io da romantica quale sono ci ho "costruito" su un'interpretazione tutta mia. Mi sembra di vedere una donna che riceve un bicchiere di vino da un uomo seduto ad un altro tavolo, un gesto di corteggiamento per farsi notare da lei... e il sogno potrebbe essere quello di un nuovo amore che sboccia. Mi sono immaginata quasi un'atmosfera d'altri tempi quando ancora gli uomini erano capaci di galanteria...
    Un abbraccio...
  • sara rota il 10/10/2008 08:12
    Sembra davvero gustoso questo vino... il rosso poi è il mio preferito...
  • Lampidibuio il 03/10/2008 08:06
    In quel rosso bicchiere si mescolano i ricordi... malinconica ed evocativa...
  • Ivan Bui il 02/10/2008 09:01
    ... malinconia, dolce ma... forse ricordi, forse rimpianti, forse la leggo e penso al mio... bicchiere di vino. Semplicemente bellissima.
  • bernardo gentile il 01/10/2008 17:50
    ricordo che affiora luminoso poi disperdersi lentamente dalla mente.
    ciao
  • Sonia Di Mattei il 29/09/2008 23:41
    è vero, c'è il profumo dell'estate e il sapore di una passione... sarà stato il vino a farmi quest'effetto
  • Maria Lupo il 29/09/2008 23:38
    Intinti di speranza. E non da sola.
    Grazie, Sonia.
  • Sonia Di Mattei il 29/09/2008 23:33
    non so per quale motivo, ma a me mette un po' di malinconia.
    ho l'immagine di una persona sola, assorta alla quale ad un certo momento viene offerto un bicchiere di vino, un gesto cortese, un cenno di ringraziamento, poi di nuovo immersa nei pensieri, mentre a sorsi lentamente va giù il vino, frammenti di vita scorrono davanti, intinti di nostalgia.
    Bella
  • Maria Lupo il 29/09/2008 15:41
    Non è proprio così ma va bene lo stesso, Vincenzo, grazie.
  • VINCENZO ROCCIOLO il 29/09/2008 12:00
    Leggendo la tua poesia sembra di vedere grandi tavolate con persone allegre un po' su di giri che brindano alle cose belle della vita.
    Sullo sfondo l'ombra di un sogno, un sogno che potrebbe essere realtà.
    Un abbraccio a te, Maria.
  • Maria Lupo il 29/09/2008 08:59
    È un ricordo di un episodio reale che voutamente ho lasciato a diverse interpretazioni. Grazie, Paola.
  • Paola Reda il 29/09/2008 01:02
    In un bicchie di vino si nascondono mille cose: aspettative, nascondigli, oblii, mancate verità.
    Bianco come l'aspettativa di una realizzazione... rosso come il dolore di un'assenza dolorosa del cuore.
    Un calice di vino può essere un calice d'amore o di tristezza.
    Bella poesia dalle mille interpretazioni.
  • Paola Reda il 29/09/2008 01:02
    In un bicchie di vino si nascondono mille cose: aspettative, nascondigli, oblii, mancate verità.
    Bianco come l'aspettativa di una realizzazione... rosso come il dolore di un'assenza dolorosa del cuore.
    Un calice di vino può essere un calice d'amore o di tristezza.
    Bella poesia dalle mille interpretazioni.
  • sabrina balbinetti il 28/09/2008 22:44
    qunte mani passano un bicchiere condividendo storie e riflettendo nel vino la propria anima.
    È bellissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0