username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Realizzazione d'una semplice essenza

Sono ancorato
ad un corpo
estraneo
a me

nella luce
l’amo
Infinitamente

la potenza
dell’anima
dolcemente

trasforma
l’esistenza

in concreta Stella
nella luce di Se stessa

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Nicola Saracino il 29/09/2008 18:24
    nessun narcisismo in questo amore che pone il "sé" al livello dell'universo. geniale soluzione semantica, fornace di luce...
  • giuliano paolini il 28/09/2008 18:53
    e' dannatamente limitativo questo seppur fantastico corpo che pare comunque reclamare attenzione maggiore proprio nei momenti in cui l'anima si muove leggera verso orizzonti più significativi (per noi) ma e' forse qua tutto il lavoro da fare
    nell'equilibrio sempre da ricercare tutte le forze sono in azione e ogni minimo spazio e' occupato dal fluire
  • Anna G. Mormina il 28/09/2008 18:00
    ... che meraviglia questa essenza...
    bella bella! :bacio:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0