username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Finita l'estate

Deserte spiagge, or che l'estate è andata
e spento è l'eco di grida e suoni
e il dilagar delle bagnanti turbe,
quanto diverse apparite
padrone di voi stesse
a giocherellar col mare.
Silenzio impera ed immense sembrate
e libere e ridenti
ad offrir la battigia al carezzare dell'onde
ora odorose e fresche.
Nella trepida attesa
che la marea vi inondi
e colorate conchiglie lasci in dono
sulla dorata arena,
vi concedete agli ultimi raggi
di un pallido e tiepido sole
ed al soffio del vento
che la calpestata sabbia distende
ed il soffice manto ricompone.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonino R. Giuffrè il 06/09/2014 08:22
    ... quasi di leopardiana memoria, si lascia leggere piacevolmente fino alla conclusione, apprezzata.

2 commenti:

  • Riccardo Brumana il 08/11/2008 02:21
    è la fine di un ciclo... che comunque ne apre un altro.
    piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0