PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nella fragranza scompare ogni distanza nello stretto del Bosforo

Seguirò
sul tuo corpo

l’universale

le curve
lineari

segnate
dal mio pensiero
curvante
errante

Un sentiero
afrodisiaco
scorre
nelle nostre vene azzurre

impazzite
nel tortuoso
di brucianti carezze

al Sole

Se solo potessi
colorare
piccoli
vetusti
baci bianchi
in venerei
Celesti
accesi

Mi ameresti

nella nudità
più completa

dal rosso scuro
infiammata

di parole

chiare
silenziose

Delicate
nel loro aprirsi

sboccianti

123

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • dna blu il 30/09/2008 21:21
    vinceeeeeeeeee, quanto è lunga.
  • Nicola Saracino il 30/09/2008 15:52
    Tutto può succedere fra queste geometrie non-euclidee, corna di ottomani e profumi di harem in un mare pescoso di fiori. Stupenda
  • Anna G. Mormina il 30/09/2008 15:14
    ... una passionevole storia sulle rive del meraviglioso Bosforo... molto piaciuta! :bacio:
  • Fabio Mancini il 30/09/2008 09:03
    Piaciuta. Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0