username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

una giornata diversa

Oggi  sta piovendo, non posso fare la mia passeggiata mattutina,
per passare il tempo sfoglio l’album delle fotografie,
un po’ di malinconia mi assale, nel vedere le foto della mia gioventù ormai passata da tanto tempo,
alcune lacrime escano  dai miei occhi vedendo ritratte persone care che non ci sono più,
mi  soffermo su una foto,  ritrae mio nipote Gabriele ancora bambino mentre sta correndo nel vialetto di
casa di mia madre,
nulla faceva pensare al triste destino che avrebbe concluso la sua corsa a solo trent'anni in un letto d’ospedale,
Mi faccio questa domanda, perché nostro Signore permette questo,
ma è un mistero al quale nessuno può dare risposta.
Alzo gli occhi e mi accorgo che ha smesso di piovere,
alcuni raggi di sole spuntano tra le nuvole che si stanno allontanando,
all’orizzonte vedo un meraviglioso arcobaleno, che annuncia la fine della perturbazione.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • andrea venturi il 13/11/2008 16:08
    grazie del commento, riccardo ma come ti ho detto in un precedente commento, io non sono un poeta e scrivo quello che sento dentro di me.
  • Riccardo Brumana il 11/11/2008 19:36
    è bello quello che esprimi, ma a mio parere usi una forma troppo prosaica.
    questione di gusti, sicuramente.
  • andrea venturi il 30/10/2008 17:02
    ti ringrazio del commento Sophie sai io ho comiciato a scrivere dopo che ho subito il trapianto cardiaco, la mia vita è ambiata e mi sono ritrovato a fare ed apprezzare cose che prima non ci avrei mai pensato.
  • andrea venturi il 29/10/2008 18:12
    grazie Carla se sempre molto gentile, poi devo andare a leggere le tue opere.
  • claudia checchi il 29/10/2008 17:06
    molto toccante, e profonda, un abbraccio
  • andrea venturi il 17/10/2008 13:01
    si è vero valeria ispira nostalgia, se ti va ti invito a leggere le altre mie poesie.
    ciao
  • valeria raffa il 17/10/2008 10:48
    ispira profonda nostalgia
  • andrea venturi il 06/10/2008 02:26
    ciao cinzia si è vero c'è nstalgia del passato ma come avrai capito il mio pensiero più grosso è mio nipote che non risco a darmi pace.
    grazie del commento.
  • Cinzia Gargiulo il 05/10/2008 21:36
    Sì Andrea la vita continua con il suo alternarsi di momenti belli e altri duri al punto da essere incomprensibili...
    Sembra la pagina di un diario colma di dolcezza, nostalgia e voglia di vivere
    con intensità.
    Un abbraccio...
  • andrea venturi il 02/10/2008 07:46
    grazie elisa del bel commento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0