PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

LE MIE RADICI

Chiome frastagliate
inneggiano al sole il loro sussurro di vento.
Ventagli dorati rastrellano il sottobosco.

Un ragno ordisce la sua tela
tra le pervinche e l’erba freme intrisa di rugiada.
Presto trafitta da spilli di pioggia
arrossirà di gioia la terra
e l’erba sarà imperlata da gocciole algide
che scorreranno in rivoli inquieti tra i ciottoli rotolanti.

Cerco le mie radici qui in questa campagna friulana,
arresa alle onde dorate del grano
e le memorie riecheggiano nella mia mente.

Formicai di domande brulicanti
attendono risposte di vento sul domani
e ampolle di utopie frementi mi tormentano
come le speranze sommerse dalla polvere degli anni.

Trovo i miei sogni qui tra le viole,
tra gerbide giunchiglie che annunciano nell’ombra
l’incedere delle stagioni della vita

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Verbena il 06/09/2014 01:16
    Contenuto intenso e tenero, con immagini calde dei colori della natura: "arresa alle onde dorate del grano".
    Il mio parere è che manchi un po' la musicalità. Può essere utile leggere ad alta voce le proprie liriche per ascoltarne la cadenza, e i vocaboli scelti, selezionati, siaano armoniosamenti collocati nel verso. Molto bravo comunque.
  • romana il 15/08/2013 14:48
    Bellissima lirica, descrizione meravigliosa nella ricerca delle proprie radici, ma poi il cuore si consola tra le viole. Complimenti di cuore
  • Anonimo il 22/08/2009 12:14
    brava
  • Fiscanto. il 07/08/2009 21:35
    molto bella!
  • Rocco Burtone il 17/07/2009 18:32
    Certo! Hai saputo bene scrivere di un argomento trito e ritrito, soprattutto in Friuli. Brava.
  • antonio castaldo il 07/04/2009 20:09
    veramente brava... complimenti.
  • Anonimo il 22/02/2009 17:41
    Bucolica e quindi a rischio soporifero, ma scritta bene e con immagini suggestive di qualità. Bella!
  • Anonimo il 21/02/2009 10:46
    Molto bella Marilena, complimenti, una dolce scoperta.
  • Nicola Saracino il 28/01/2009 13:45
    È un melodico risuonare a note naturali, aprendosi ed interagendo in piena sensibilità con gli stimoli che vengono dai sensi. N
  • mariella mulas il 28/11/2008 14:11
    Suggestiva.. magia di sensazioni che solo chi sente come te la grande Poesia della Natura riesce ad intendere ed a trasmettere sia, in immagine che in parole, con intensità nel cuore. Complimenti mi ci ritrovo alla grande nei tuoi splendidi versi. Ciao.
  • Marco Vincenti il 25/10/2008 14:32
    Espressione poetica in ogni minuzioso particolare. Poesia dedicata che trasmette una sensazione di serenità con questa immagine dell'autrice che si culla tra i ricordi delle sue radici. Sinceri e sentiti complimenti!!!
  • VINCENZO ROCCIOLO il 07/10/2008 00:59
    Hai una grande preparazione culturale, Marilena.
    La tua poesia denota una ricerca accurata di espressioni, di parole, di costruzioni di frasi.
    Si sente il tuo lavoro di scavo, il tuo andare in profondità nelle descrizioni, e lo apprezzo molto.
    È la tua prima poesia che leggo, e voglio leggerne altre prima di farmi un giudizio più completo sul tuo modo di fare poesia.
    Un caro saluto.
  • Adamo Musella il 05/10/2008 17:42
    Mi immergo in un paesaggio di parole e suoni dolci e miti... la tua descrizione mi allontano dal quotidiano facendomi superare l'ovvio Brava Marilena baci
  • Riccardo Brumana il 01/10/2008 22:25
    ops!! brava
  • Riccardo Brumana il 01/10/2008 22:25
    quanto è bello stare immersi nella natura... una poesia che fa sognare.
    bravo.
  • laura cuppone il 01/10/2008 18:53
    splendide metafore
    natura... interiorità...
    speranza... tempo...
    delicata e ben scritta..
    piaciuta!

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0