accedi   |   crea nuovo account

Ieri e oggi

Io bambina ieri correvo lieta
per le lunghe strade
affollate di sorrisi.
Dai balconi ridevano fiori colorati
e panni penzolavano leggeri.
Oggi, nella moderna giungla di cemento,
macchine sfrecciano impazzite
mentre di lato girano giovani sbandati.
Tu ignara donna, ricca solo di anni,
cammini con rigonfia borsa,
con vile mano due sventurati
ti afferrano, ti trascinano,
ti derubano e ti lasciano sull'asfalto,
bruciante di dolore.
Da infinite lontananze
qualcuno viene in tuo soccorso
angelo o uomo?
Ma non lo sai perchè
con appannato sguardo,
vedi prati colorati
ascolti melodie eterne
e sei già in Cielo!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • lucia pulpo il 13/04/2009 10:42
    gli accenni ai fiori alle auto agli sbandati sono così reali da lucidare lo smalto dei denti che sorridono all'immagine di morte finale... così, con pudore e quasi riserva, vien da dire bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0