accedi   |   crea nuovo account

Il mio cane

Ha umido il naso
il grosso bassotto,
e lunga la coda:
che agita a caso
di sopra e di sotto,
a volte l’annoda.

Se corre sculetta,
se mangia divora,
s’ha fame contesta.
La sera m’aspetta:
qualunque sia l’ora
è sempre una festa.

Mi colma di gioia
con morbido affetto:
è un cane da amare!
Mi caccia la noia:
fa anche un dispetto
per farsi notare.

Cascante ha l’orecchio,
ha l’occhio implorante,
bavoso il musetto.
È un giovane vecchio,
é un nano gigante:
é un vero diletto!

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 08/10/2008 05:22
    È proprio vero Sabrina. Abbiamo tanto da imparare da loro. Ma sopratutto, e mi rivolgo a Marilena, ne riceviamo tanto affetto. Che io provo a ricambiare verso il mio amico bassethound di nome... Alvaro!
  • sabrina balbinetti il 05/10/2008 15:28
    è strano come si possa voler bene senza chiedere in cambio nulla!
    abbiamo moltissimo da imparare dagli animali
    ciao sabry
  • Vincenzo Capitanucci il 05/10/2008 09:14
    Stupendo amico... cascante ha l'orecchio...è un nano gigante...

    La tua poesia..è un vero diletto...
  • Nicola Saracino il 04/10/2008 22:09
    Gustosissima, caro Peppe. E un pensiero affettuoso per il bassottone, che ti dà tanto affetto, e ti dà modo di dargliene a tua volta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0