username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Pe ‘na nenna ca m’ha acciso ‘o core

(ringrazio Maria Lupo per la paziente "guida"
senza la quale non avrei saputo correggerle l'ortografia)


O nomm’ tujo
è purtatore ‘e guaie!
O’ssann’ tutte quante,
ca primm’ è te’
chi l’ha purtato,
sulamente ruvin’ e core
ha cumbinato.
E i’ m’ò dicev’ pure,
giggì, statte quiete,
giggì, lieve mane,
nun’a da retta a chella,
pecchè chella è n’a ‘nfame!
Ma che vuò fa
si j’ so nato strunz,
e quann veco ‘e ccarne toje
addevento baccalà?

E l’e' vuluta tu, ‘sta fine,
l’e ditt’ a o cor’ mio
na sera d’està:

“ guagliò vattenne,
jesce fora a ‘stu palazzo’
e fernescela ‘e me scassà o ….”
Sì ‘na carogna!
Sì bella comm’ a vita,
sì nfame comm’ a morte!
E j’ mò, sto ccà,
annanz a chesta porta,
o’Terrasantiere m’ha ditte
“e’ tarde pè ttrasì,
tuorna dimane,
che t’atterrammo llì”
ma po’, nennè,
‘o ssaje ch’aggio penzato?
Chi ha avut’ ha avuto
E chi ha dat’ ha dato:
j’ t’aggio dato ammor’
e tu ‘nfaccia m’ e sputato?
Mannaggia ‘e cane muorte!
A ttè, e a chi t’ha criato;
dimane vaco ‘o porto
a ddà Katyna ‘a Russa,
e te faccio verè ,
ca nonostante a ttè,
ancora nun so’ mmuorto!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 28/04/2009 14:49
    Davvero carina, musicale e divertente!!!
    Grande Gigi
  • Maria Lupo il 09/11/2008 13:32
    Come vedi, Gigi, secondo autorevoli pareri hai bisogno di altre consulenze... non sono così esperta
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/11/2008 10:54
    De luca è un poeta che non medita sul lessico, neanche quando scrive in vernacolo, dimostrando chiaramente che conosce questa arte e se ne diletta; lo dimostrano anche le diverse e piacevoli poesie dedicate, cosa non facile e che spesso possono dare adito a fraintesi. Meritevole la sua schiettezza e il colorito linguaggio di questa poesia, ove trovo molto espressiva la sua velata ironia. Alcuni termini napoletani non sono corretti e non gli do torto, perché è una lingua più semplice da parlare che da scrivere; volendo, potrebbe ricorrere ad uno dei tanti vocabolari Italiano-Napoletano che sono in commercio.
  • Moni Flà il 14/10/2008 18:55
    davvero bella. E poi il napoletano ha giá di suo una musicalitá unica! Viva Napoli!
  • Giovanni Ibello il 09/10/2008 12:42
    penso che nessuno piu di me ( presuntuoso ) ama la propria città , la Maestosa Napoli... eppure io tesso le tue lodi... sei un grande scrittore.. io nn sono capace a scrivere in dialetto.. sebbene lo conosca a fondo.. che dirti..

    chapeaux ^ ^
  • Maria Lupo il 07/10/2008 01:37
    Veramente andava bene anche prima della mia cosiddetta guida, o supervisione...
    Rileggendola mi piace di più. Soprattutto ci sono espressioni divertenti, sorridi amaramente di cose drammatiche. L'ultima parte è proprio forte.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0