PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il filosofo

Cento domanne
senza risposta
ancora una
forz’è quella giusta

guardare avanti
lì tra le righe
e discutendo
risolvere beghe

spazia dall’atomo
al creatore
pone questioni
lo fa col core

ma nun se ferma
nun fa ‘na piega
e se lo attacheno
nun se ne frega

ha le sue idee
e le difende
ma poi le cambia
immantinente

cerca la via
quella più stretta
la verità
non è mai detta

usa la penna
come ‘na spada
colpisce cento
ma nun ce bada

e se lo insurtano
nun se stupisce
se poi la mente
comunque cresce

nun è amato
ma deplorato
e nel suo animo
disincantato

con pochi amici
e senza gloria
difficilmente
sta nella storia

12

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giovanni Ibello il 08/10/2008 14:20
    Sordo e direi Chieco popolo...
    bravo.
  • bruno saetta il 08/10/2008 12:20
    Grazie a tutti, sono contento sia piaciuta
  • Vincenzo Capitanucci il 08/10/2008 09:26
    Stupenda... crear coscienza è entusiasmante... ne è l'Amante...
  • Monica d il 08/10/2008 08:40
    Molto vera e approfondita l'immagine del filosofo, sia quello che lo fa di mestiere che quello che lo fa per natura. Personalità davvero speciali, che tu hai descritto molto bene.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0