username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

... prima del sonno

I rumori della casa,
l'odore di cucina
che non oltrepassa
il confine d'onde elettroniche;
il disordine
dei miei calzini,
delle mutande sul divano
e la cravatta,
gettata come trofeo
sul mobile d'ingresso
il tuo, scelto da te,
lasciato da te,
come me
che accarezzo al buio
il tuo posto vuoto.
Faccio l'appello
conto, controllo,
chiudo gli occhi.
Dormo.
Di te? Nemmeno l'ombra.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

23 commenti:

  • Vincenzo Scognamiglio il 20/05/2009 11:22
    Complimenti, bellissima
  • Wester Auxano il 11/10/2008 00:36
    Nostalgica, forse drammatica.. un saluto..
  • Aedo il 10/10/2008 00:03
    Una poesia molto bella, Marta. Allora l'appello non lo faccio solo io a scuola... Quando però viene a mancare qualcuno a cui si tiene, si sente un vuoto nel cuore.
    Ignazio
  • Anonimo il 09/10/2008 21:56
    Si, m'è piaciuta la descrizione del vuoto intorno e mi piace la cravatta come trofeo... però sono lieto di sapere che le mutande sparpagliate coi calzini non ti riguardano. Ciao bella
  • Sonia Di Mattei il 09/10/2008 18:26
    tra i rumori familiari e il disordine degli indumenti sparsi per casa, si avverte il vuoto di una non presenza che darebbe vita e significato a tutto. mi è piaciuta
  • Moni Flà il 09/10/2008 17:17
    a volte anche in due si percepisce un senso di vuoto incolmabile. tu l'hai descritto egregiamente. lui c'é, ma non é presente. esiste, ma tu di lui puoi soltanto respirare il suo odore tra i vestiti e sulla pelle... brava! bellissima poesia
  • Giovanni Ibello il 09/10/2008 16:23
    ... malinconia amorosa...

    fera arpia di notte colpisce...
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/10/2008 13:48
    Una frazione privata di un di giorno che finisce vuoto, incolmabile, come gradevolmente descritto in questi versi, un testo di rara individualità, autentico e che assurge classico.
  • laura cuppone il 09/10/2008 12:39
    ooooohhhhhhhhhhhhh
    Bellissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ok... ma mi porto Vento però...
    adora le coccole...

    arrivo... fammi un po' di posto...


    baci
    Laura
  • Marta Niero il 09/10/2008 12:35
    grazie Paola, Michele, Cenerentola, Debora e Vincenzo, grazie della visita e delle parole
    Laura... ma proprio in un calzino vai a nasconderti? TEMERARIA!!!!
    ti faccio volentieri spazio nel letto, così mi aiuti a coccolare glove, bottone e duska.. sgranocchiamo biscotti e patatine, leggiamo poesie e spettegoliamo...
    che dici, va bene come programma??
    gli ultimi baci solo virtuali
    a presto
  • Paola Bonc il 09/10/2008 11:56
    concordo con Michele...è bella a prescindere!!!
  • laura cuppone il 09/10/2008 11:40
    controlla bene Martina... in un calzino... se vedi un nasino e un paio d'ali...
    sono io.!!!
    posso dormire con te??


    baci... malinconici...

    laura
  • dramaqueen il 09/10/2008 10:43
    mi è piaciuta molto!
    Saluti,
    Debby
  • Ezio Grieco il 09/10/2008 10:27
    ... non hai bisogno di spiegare, chi scrive sa che non tutto quello che si scrive è espressione di stati d'animo, o vicende del vissuto; è ispirazione e basta.
    Bella, molto piaciuta.
    mikelus
  • Marta Niero il 09/10/2008 09:59
    lo so che non andrebbero spiegate le poesie, solo che volevo "rassicurare" chi mi è affezionato: non riguarda me, bensì un'immagine che mi è scappata nella testa, di una persona che riesamina il suo mondo negli attimi prima d'addormentarsi e facendo l'appello, controlla chi o cosa c'è o non c'è.
    tutto ok per me (tosse a parte )
  • Paola Bonc il 09/10/2008 09:39
    ... tutti questi oggetti ben descritti e ricoperti da un velo di tristezza ben rappresentano lo stato d'animo..! Brava! ;-(
  • Vincenzo Capitanucci il 09/10/2008 09:10
    e mi rialzo... una.. due.. tre volte.. vado a controllare se ho chiuso il gas... sperando di incontrarti nel buio di una ombra... e poi dormo e ti sogno..

    Bellissima Marta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0