PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

identità

m'inchino e raccolgo
frammenti dispersi
di me
minuti e confusi
raccolgo
mi affanno
e incastro
con impulso incessante
insensato
incollo e unisco
fino a quando incredula chiederò a uno specchio
chi sei
ora?

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Verdiana Maggiorelli il 04/10/2010 18:06
    Te lo dico io chi sei: una poetessa da non perdere d'occhio!
  • Andrea Pinto il 08/02/2009 21:32
    ciao, bella analisi interiore, anche se inconcludente, ma del resto è così anche per me!
  • Adamo Musella il 15/10/2008 00:52
    Una riflessione per cercare noi stessi... per accettarci e saper parlare il linguaggio giusto che ci porta nel mondo come soggetti unici che bella poesia Aradia tanti, tanti baci
  • Aradia Aidara il 14/10/2008 23:46
    Grazie a tutti.. specchio specchio delle mie brame...
    mi ricorda qualcuno...
  • david mazza il 13/10/2008 02:38
    Bella, bellissima... secondo me il tuo fiore all'occhiello!!!
    Saluti, David
  • Vincenzo Capitanucci il 11/10/2008 10:54
    Chi sei ora? bella domanda.. te stesso... se i frammenti sono stati ricostruiti in un sorriso.. anche lo specchio della vita sorriderà..

    Molto bella... incredibil mente...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0