accedi   |   crea nuovo account

Il poeta della gente

Tu che puoi dare vita alla tua età,
con quel viso dolce che guarda il mio.
Vivi per la strada,
osservi la gente che passa, neanche si accorge della tua presenza.
Eppure ci sei,
in questa casa, tra le mura spoglie ed i lampadari accesi di luce fioca,
che illumina le finestre aperte.
Mi dai gioia con le tue parole,
vorresti cambiare il mondo ma va troppo veloce.
Si, ci sei sempre per lui,
aiuti chi ne ha bisogno,
riesci a curare tutte le mie ferite.
Non lo sento più il dolore, Danilo, da quando sei tu a donarmi il respiro.
Pensami quando vedrai sul volto di ogni persona un sorriso
ed i bambini tornare a giocare felici nelle piazze.
La guerra sarà finita.
La vita.
Non sciupare mai questo dono meraviglioso che Dio ha creato per te,
per il futuro.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 06/08/2010 09:53
    commuove ed è una dolcissima dedica che esprime una tenerezza infinita
  • Marcello De Tullio il 13/12/2008 09:19
    molto bella e significativa, complimenti la guerra trascina con se solo dolori, sta a noi far capire il male che può portare.
  • Giovanni De Lombardis il 05/12/2008 12:27
    lascia perdere... ritirati
  • nella ruggiero il 14/10/2008 00:42
    Sembrerà banale ma quando si è innamorati si sente di poter superare tutto.
    Vorrei che la realtà si rivelasse migliore di questo mio sogno... E, intanto, scrivo.
  • Marco Vincenti il 13/10/2008 23:27
    Molto sentita questa dedica.
  • luisa berardi il 12/10/2008 18:47
    veramente molto bella.
  • Nicola Saracino il 12/10/2008 18:39
    Commovente, molto bella.
    Nicola

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0