accedi   |   crea nuovo account

Abbandono interiore

Non sento più niente.
Non sento più niente.
Mi getto per terra
mentre il sole mi striscia
addosso sugli occhi arrossati
e le mani tremanti
stranito di rumori attorno
fuggito alle parole di contro.

Essere o non essere?
Entrambi un poco.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 14/10/2008 05:41
    Parole.. controcorrente... fragile esistere.. fra essere o non essere...

    Bellissima...
  • luisa berardi il 12/10/2008 14:42
    anche io fuggo spesso alle parole di contro. mi rileggo nei tuoi vrsi, nicola, bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0