username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Milano inverdisce al suono delle campane

Elicotteri nel Cielo

vecchie Carampane distese a festa
scampanellano un rosso canto profano

Qui in questa mia deva-stata Milano

Tutto è in allarme
per un non Nulla

In piazza Duomo
sotto la Madonnina
è tornato il Cristo

Parla con un megafono
fatto di perle nere

Predica
Uguaglianza
Amore infinto

uomini verdi tutti intorno
lo vogliono arrestare

È extracomunitario

non ha pagato l’obolo
per penetrare nel centro

non ha più trovato un pesce sano

si sono infognati i canali
nella Città fattasi Tempio!!!!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • luisa berardi il 12/10/2008 21:16
    eccelso.
  • orazio serra il 12/10/2008 19:08
    Caro Vinc. non è facile trovare "pesci"sani nei canali infognati...
    Bella... os.
  • Ugo Mastrogiovanni il 12/10/2008 18:37
    Ancora una volta e con versi coraggiosi, Capitanucci palesa il vuoto misto ad angoscia che lo attanaglia, al cospetto dei soprusi e delle mediocrità a cui è costretto ad assiste ogni giorno; lo fa con disincanto e ironia, ma conservando come suo punto di riferimento quel valore dell’uomo che altri uomini, purtroppo, banalizzano e calpestano.
  • Nicola Saracino il 12/10/2008 18:09
    Fantastico l'elemento comico... "non ha più trovato un pesce sano" ... uomini verdi di bile... aristofanesco, grandioso!
  • Anna G. Mormina il 12/10/2008 18:04
    !... un Cristo nero... è tornato per ricordarci, per dirci con un megafono: "... voi che mi amate tanto, che predicate la mia Parola... ma lo volete capire che siamo tutti uguali?..."
    ... splendida!!! :bacio:
  • francesco muscarella il 12/10/2008 17:02
    Bella, bella bella!!!!!!!!!!!
  • Moni Flà il 12/10/2008 15:58
    Uguaglianza... amo questa parola! Quant'è umana! Grande Vincenzo. Bellissima, come tutte.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0