username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stendo la mia pena ad asciugare al sole

Stendo la mia pena ad asciugare al sole,
relego il mio dolore a questo fioco raggio
nell’attimo infinito in cui riscalda,
in quell’istante eterno in cui mi abbraccia.
Stendo la mia pena come lenzuola
per rinfrescarla un pó al passo del vento,
per alleviare il suo male e la sua immensa tristezza,
per donarle una carezza pur se non mia.
Baciala, sole, baciala, fallo in fretta!
Accarezzala, vento, sfiorale il volto!
Si senta rinfrancata e meno sola.
Io non posso darle il tempo di guarire,
io non posso distruggermi con lei!
Raccolgo la mia pena rinsecchita…
Adesso pesa di meno portarla sul mio cuore.
La piego e la rinchiudo in un cassetto,
lá dove solo il tempo passa a cancellarla,
lá dove solo io potró di tanto in tanto ricordarmene
per coccolarla un pó dentro la sua prigione.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 01/04/2011 09:14
    La pen come seconda pelle, alla stregua della natura, alle prese di chi per sopportarla riesce a renderla meno distruttiva. Di solito è lei a tenere sotto scacco chi la porta con sè, ma a quanto pare questo fardello con te ha vita dura...
  • augusto picci il 04/03/2009 13:00
    piaciuta, togliendo qualche fronzolo, inutile zavorra, potresti migliorare il ritmo.
    ciao, augusto.
  • Riccardo Brumana il 11/11/2008 21:59
    la trovo troppo ermetica... ma è una bella lettura per le metafore ispirate.
  • Moni Flà il 15/10/2008 21:50
    siete troppo buoni!!! vi abbraccio tutti.
  • Paola Bonc il 14/10/2008 23:57
    ma che bella! sei riuscita a raffigurare dolcemente un momento così triste... al punto da farlo sembrare un po' meno triste! brava
  • luigi demuro il 14/10/2008 22:58
    Molto bella. La spersonalizzazione è una tecnica molto efficace, nella poesia come, a volte, nella realtà per soffrire un po' di meno quando il dolore lacera... Brava. Luigi
  • Moni Flà il 14/10/2008 22:58
    grazie mille a tutti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0