PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Papessa

Ti prego guardami,
mordimi a distanza,
leccami con gli occhi:
scoprimi!

Ti prego…
ti prego aiutami…
osserva la mia pelle nuda,
gioca con la mia ombra
e dimmi,
dimmi che son vera.
Autentica.
Segnali, carezze, tutto ciò che vuoi:
ti prego
dimmi se son viva,
se esisto veramente.

Giochiamo alla seduzione finta,
ti va?
All’illusione di volerci veramente…
non m’importa.
Non ho nient’altro
nulla,
soltanto questo per far sbocciare la vita,
soltanto questo per nascondere
l’ io mio più vero,
quello che stasera
nessuno può vedere.

È solo mio,
egoistico sussurro.

Fotografie di me,
passerella da cenerentola svestita
e l’ancheggiare sensuale,
il sorriso ammaliante, costruito.
Ti prego,
ti prego guardami:
dimmi che stasera
esisto per davvero.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/06/2016 15:51
    La chiusa è eccezonale, il resto l'avrei un po' accorciato.

3 commenti:

  • Anonimo il 08/01/2014 12:50
    non si capisce nulla
  • Leonardo Colombi il 27/11/2011 12:38
    Ciao,
    grazie mille per aver letto il mio testo e aver lasciato un commento. Grazie anche per il suggerimento ^_^
  • augusto villa il 23/11/2011 19:08
    Molto particolare... e molto bella...
    Farei a meno del secondo "soltanto questo"... ma cio' non toglie che l'abbia apprezzata. Bravo!... Eppoi la chiusa... che bella! ---------------

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0