PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

NEL GIORNO IN CUI…

Nel giorno in cui
La luna
Oscurò il sole,
Io
Donna
Presi il mio sogno tra
Le braccia,
Lo avvolsi in una coperta,
Lo deposi in una culla di vimini
E lo lasciai tra le nenie
Dell ’acqua
Del fiume,
Per salvarlo
Dalla morte della calma
Delle sue
Tempeste …

Sapevo che la sua
Grandezza
Non sarebbe
Perita,
Così
L ’impronta
Regale
Lo prese con sé...

Crebbe forte
E vigoroso
Il mio sogno,
Lontano dalle mie braccia
Bianche,
Ma ne osservavo
Ogni evoluzione,
Come discreti occhi nella notte
Guardano la luce
D ’un focolare
E ne sentono
Il calore
Nel petto...

Gli fu donata
La libertà
D ’esser schiavo
E la schiavitù
Nella libertà,
Così la nostalgia del mio profumo
Gli donò la potenza
Della conquista...

Tra poco
Spartirà le acque
Della sua sostanza
E traccerà la strada
Di luce
Per il suo
Sempre,
Per tornare
Scomparendo
Tra le mie braccia
E farsi addormentare
Nel sorriso
Del mio
Tramonto …

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • augusto villa il 19/10/2008 01:04
    Veramente bella,... sisì... bella e intensa!... Sai Fatina... che sei veramente brava?... Un megaabbraccio!!!!
  • laura cuppone il 18/10/2008 11:50
    grazie Monica.
    un abbraccio

    Laura
  • laura cuppone il 17/10/2008 12:20
    solo chi é capace di sognare
    é anche capace
    di comprendere
    l'incomprensibile amore
    per un sogno... da sognare...

    un abbraccio dolce Manu..
    é stato bello
    conoscerti!

    grazie
    laura
  • manuela giorda il 17/10/2008 11:28
    Il tuo sogno cullalo, conservalo, e fallo crescere dolcemente fra le tue braccia. Esso sarà luce che illumina la tua vita e squarcierà e allontanerà le tenebre e le tempeste e non perirà e un giorno lo vedrai realizzato. Davvero incantevole. Bravissima Lauretta! un :bacio: grande grande Manuela.
  • laura cuppone il 17/10/2008 00:56
    ange
    l'unico
    modo
    per possedere
    un sogno
    é lasciarlo
    libero...
    libero di realizzarsi
    nella sua
    nudità
    .. nella sua
    .. Verità...

    si
    ora ancora di più..

    t a
    laura
  • laura cuppone il 17/10/2008 00:54
    Dolce...
    c'è talmente tanto poco spazio
    tra il tuo cuore e la tua pelle
    che i brividi sono
    fremiti
    di cuore...

    un bacio

    Laura
  • laura cuppone il 17/10/2008 00:53
    hey...
    non ti ho mai dato del lei...
    e se l'ho fatto..
    scusami...
    non volevo offenderti
    AMICO!!!


    un abbraccio
    protettivo...

    laura
  • laura cuppone il 17/10/2008 00:52
    Bruno...
    le emozioni che hai dato oggi...
    grazie a te.
    Laura
  • laura cuppone il 17/10/2008 00:51
    Sonia...
    dalle acque
    si nasce..
    e si rinasce...

    grazie.
    un abbraccio
    Laura
  • Anonimo il 17/10/2008 00:14
    Il tuo sogno, raccontatao come una fantastica favola...
    mi piace il tuo usare il surreale, per dipingere versi come questi...
    bravissima sorella..
    poi ora... ancor di più
    in te... per te... con te...
    sempre
    ti proteggo mio tesoro
    Angelica
  • Dolce Sorriso il 16/10/2008 23:28
    dolcissima Laura
    questa è un'altra delle tue poesie,
    che mi hanno fatto venire i brividi
    bellissima l'ultima parte
    un abbraccio
  • Sonia Di Mattei il 16/10/2008 21:52
    "salvato dalle acque", ancora una volta.
    bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0