PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Invisibile

Il giorno brucia e diventa notte
brucia l'orlo della mia anima
nella notte mi frantumo in scintille di sole

esse trafiggendo il mio respiro
vedono il reale celato dalla sgargiante menzogna del giorno

come se gli occhi fossero cuciti
e i denti sorridano bianchi

il sommo cammina e parla, impassibile,
come se niente possa turbare la propria perfezione
come se niente possa essere importante come se stesso


come se fosse un attimo costui sparisce nel tempo che fugge in una corsa disperata
portando via tutto ciò che di bello poteva esserci


rimpiango ciò che fu prima del buio
incosciente del fatto che il futuro possa essere ancora più oscuro


la neve cade ricoprendo di bianco tutto ciò che non deve essere visto

l'unica ragione di vita risiede in lei
ignara di esserlo continua non concendo nulla

nell'infinito oblìo mi perdo sperando di poter ricominciare senza dover ripercorrere il mio passato
e sperando di rivivere le stesse emozioni

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0