PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

AS.. SOLO

Avrei voluto carezzarti
per l’ultima volta,
poggiare la tua testa
sulle mie tremanti gambe,
respirare il tuo odore,
toccare il tuo ventre
come in un adagio lento.

Avrei voluto sussurrarti
suoni d’acqua,
profumi di terra,
caleidoscopi di colori
del giorno
e della notte,
del freddo vento.

Avrei voluto stringerti,
un ultima volta,
l’ultima volta,
prima di chiudere gli occhi,
lasciandomi assaporare
l’amaro fiele
della rabbia.

Avrei voluto accompagnarti
lentamente,
aprirti la porta
come per gioco
in questa ultima corsa,
nascondendomi per rovesciare dolore
nell’inferno liquido del pianto.

Avrei voluto…………….
ma non ho potuto,
non sapevo che aprivi
la porta senza me,
ne una carezza dalle mie mani,
ne un sussurro dalla mia voce,
ti hanno accompagnata.

E ora germina rigoglioso il dolore,
come gramigna
invade ogni zolla
del mio esistere,
rimane solo lo spazio
per far nascere crisantemi
sulla mia coscienza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • augusto villa il 16/11/2008 22:11
    Dolorosissima... Molto bella Michelangelo... trasmetti tutto il sentore di quel conflitto interiore... La chiusa è bellissima: Complimenti!
  • Riccardo Brumana il 15/11/2008 15:02
    perdere qualcuno è sempre un dolore lancinante...
    ma non si può perdere chi si ama.
    e anche se non riscalda più come un sole, il suo ricordo resterà per sempre la nostra luce perpetua... che ci guiderà fino a che anche noi solcheremo quella porta.
  • Marta Niero il 30/10/2008 20:07
    il dolore, la tristezza, il rimpianto, l'amore.. tutto traspare qui, maggiormente la tua sensibile dolcezza
    1000:bacio:i caro miche
  • claudia checchi il 28/10/2008 15:07
    traspare la tristezza ma anche tanto sentimento... bella sei
    molto bravo complimenti..
  • Adamo Musella il 27/10/2008 23:27
    Un adagio di parole lente e suadenti mi prendono per mano... semino fiori dai colori pastello... ti vedo silenzioso ma pieno di vita cercando l'anima per portarla di nuovo a casa. Caro Michelangelo parole sublimi. Bravo, bravo. Un abbraccio ciao
  • Cinzia Gargiulo il 20/10/2008 23:18
    Michelangelo sei di una dolcezza infinita!
    Bellissima!
    Un :bacio:
  • Dolce Sorriso il 19/10/2008 21:45
    triste poesia ricca di sentimento
    piaciuta molto
    bravo
  • Anonimo il 18/10/2008 11:46
    Ah i condizionali e la nostra coscienza sporca.
    Bellissima Miche l'Angelo.
    Un abbraccio
    nel
  • Maria Gioia Benacquista il 17/10/2008 10:25
    Bellissima poesia Michelangelo.
    La tristezza che descrivi penetra in ogni fibra del lettore. Sono commossa... come quando vedo quei film drammatici che tanto mi piacciono.
    L'addio, un vero dramma quando si ama ancora.
    Ciao,
    Maria G.
  • laura cuppone il 17/10/2008 01:18
    Mamma mia Micky...
    bella e profondamente triste...

    ciao Laura
  • Anonimo il 17/10/2008 00:11
    Favolosa,
    con tutto il suo prorompente dolore...
    grazie per l'emozione
    un abbraccio caro Michelangelo.
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0