PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Peluche

Ha la bocca cucita
e il rattoppo sul cuore
questo cane di pezza
dall'anima lacera.
Stringilo forte
non lasciare che cada
a raccattar polvere
sotto al divano.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 07/05/2011 15:03
    Meravigliosa
  • Simonetta Mastromatteo il 15/08/2009 13:54
    Poeta sensibile e un po' malinconico. Complimenti
  • morena paolini il 09/01/2009 19:59
    Tenero questo peluche, lo tengo proprio con me. Bella. Morena
  • Riccardo Brumana il 07/11/2008 00:51
    tenerissima... è il tuo peluche da bambino?
    uno si salva sempre. il mio è una scimmia, l'ho chiamata birra "hai tempi guardavo un telefilm di un camionista che girava anche lui con la sua scimmia... birra appunto" è un miracolo si sia salvata, il braccio è stato ricucito non so quante volte, e ha una parte del pelo strinato quasi bruciato... poveretta gliene ho fatte di tutti i colori... eppure è l'unica superstite.
    non so perchè ancora la tengo... forse per il tuo stesso motivo; quando la guardo rivivo il passato... e pio è una delle pochissime cose che mi sono rimaste da mia madre.
    un saluto amico mio, complimenti per la poesia.
    piaciuta.
  • manuela giorda il 04/11/2008 21:07
    Che dolce sensazione stringere a sè un morbido peluche, anche se già un po' malconcio... A me rievoca momenti felici e quando si è soli e tristi pare che ci conforti. Non lasciarlo cadere sotto il divano ma conservalo con amore perchè se pur silenzioso è un'amico fedele dolce compagno delle notti più cupe etristi quando le lacrime ci sfiorano il viso. A volte anche un semplice peluche o una bambola paiono avere un anima. Tenerissima e malinconica. Molto piaciuta. ciao amico caro. Un abbraccio Manuela
  • Dolce Sorriso il 24/10/2008 00:08
    bella e un pè triste
    bravo come sempre
    un abbraccio
  • Adamo Musella il 23/10/2008 23:12
    Una favola agrodolce... la leggo, la condivido nella più umana accezione... così vero quello che scrivi caro sommo Augusto ciao
  • terry Deleo il 22/10/2008 23:22
    Molto triste ma anche molto bella, Augusto. Mi ha commosso, mi ci voleva proprio stasera così finisco la mia giornata di pianti...
    terry
  • Cinzia Gargiulo il 20/10/2008 19:23
    Nel ma che fai distruggi i giocattoli come i "miei" bimbetti!!!... Povero orsetto che gli pende un occhio...
    Scusa per l'invasione Augusto...:bacio: a te e Nel.
  • Anonimo il 20/10/2008 12:20
    Bellissima... assomiglia al mio orso, a cui pende un occhio, ha la testona reclinata indietro e se non le do appoggio mi cade dal letto...
    Ciao Augusto
    nel
  • Cinzia Gargiulo il 20/10/2008 08:22
    Ok Augusto. L'ho stretto forte forte tra le mie braccia, non cadrà.
    Quanta tenerezza in questa poesia.
    Un :bacio:
  • sabrina balbinetti il 19/10/2008 22:40
    .. no sotto il divano no!
    La c'è il festival dell'acaro!
    bella!
  • Anonimo il 19/10/2008 22:14
    Che carino...
    io adoro i peluche..
    tu poi... sei così morbidoso...
    quello che mi preoccupa è quell'anima lacera...
    io lo stringo forte, lo abbraccio a me, così non rischia di cadere...
    ciao mio caro amico
    bella e conciso come sempre
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0