username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Io mi ritrovo a nascere

Nei rami che ho bruciato
  per riscaldare il mondo

mi ritrovo a nascere

nel legno della fionda
  scaraventata sul mio tetto
      a marcire col suo elastico perfetto

nella poltiglia di ciò che ho creato
  spalmata sugli occhi ciechi
      di chi mi sta intorno

nel buio del mio specchio

Io mi ritrovo a nascere

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Nicola Saracino il 20/03/2009 21:20
    Nessuna volontà, Rainalda, nel ritrovarsi a nascere. E nessuna tristezza!
  • rainalda torresini il 20/03/2009 18:02
    è una poesia che esprime tristezza ma anche volontà di cambiare nonostante (mi sembra di capire ) l'ingratitudine e la cecità degli altri. Sbaglio?
  • Nicola Saracino il 24/01/2009 23:10
    È profondo
    questo vasto pantano
    dove va in giro un nano
    canticchiando: "non affondo..."
  • valeria raffa il 21/01/2009 22:52
    molto profonda... complimenti
  • Anonimo il 03/01/2009 20:10
    "nel buio del mio specchio"
    "[...] spalmata sugli occhi ciechi"
    Bella.
  • Nicola Saracino il 01/11/2008 19:38
    Sapessi quante cavolate scrive chi mi conosce... Se non temessi di apparire un opportunista, che coglie la palla al balzo per rivestire il suo scritto di una bellissima interpretazione, ti direi "ben scritto, grazie".
    Nicola
  • Marta Niero il 01/11/2008 19:12
    particolare questo tuo scritto... mi sembra di leggerci un'evoluzione tua interiore: l'abbandono della fionda è secondo me metafora della crescita interiore, di una consapevolezza adulta. i rami bruciati le tue poesie, consumate per dare un messaggio in un mondo arido, che non guarda veramente. ma l'anima è viva, splendente ed è come fenice rinata.
    ti conosco poco nicola, spero di non aver scritto cavolate.

    M
  • Riccardo Brumana il 26/10/2008 01:05
    lo stile non è dei miei preferiti, ma resta una poesia molto profonda.
    nell'insieme mi piace.
    bravo.
  • Patrizia Cremona il 24/10/2008 15:14
    Complimenti ottima espressione poetica
    vivi di luce
    rinasci!
    Incisiva e combattuta
    presente e assente
    " io mi ritrovo a nascere "
  • Giuseppe ABBAMONTE il 22/10/2008 21:49
    Nicola
    mi associo al commento di Bruno circa la bellezza di questa continua rinascita.
    Mi piace molto la rinascita nei rami che bruciano per scaldare il mondo: la loro distruzione per un buon fine coincide con la tua rinascita. E, forse ancor di più, la rinascita "evangelica" nella poltiglia con cui fu ridata la vista al cieco.
    Una vera ventata di ottimismo e di coinvolgimento nel mondo che ci circonda. Bella davvero ed originale.
  • Anonimo il 22/10/2008 16:57
    Questa mi è piaciuta davvero tanto,
    rispetto ad altre tue, la trovo incisiva e più scorrevole...
    un apertura al tuo solito ermetismo...
    un'analisi profonda del proprio io...
    e ci ritroviamo comunque a nascere e a rinascere ancora..
    complimenti Nicola
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0