PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lento morivo...

Un sole lucente
i raggi stendeva
su onde incantate
da occhi cobalto.
Nel moto perpetuo
la tua voce danzava
nelle fine orecchie
solleticavano fiati.
Un bianco gabbiano
virava nel cielo
e dentro un sorriso
lento morivo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 03/01/2010 13:28
    Non avevo letto questa è bellissima.
  • Ugo Mastrogiovanni il 26/10/2008 18:29
    Molto bella e sottile, ma sarebbero bastate anche questa successione di parole per farne poesia:<<Sole, onde, due occhi, una voce, e dentro un sorriso lento morivo.>>
  • Aradia Aidara il 26/10/2008 00:56
    sono d'accordo con dolce sorriso.. colpita... scende velocemente puntando al cuore
  • claudia checchi il 24/10/2008 14:31
    volevo dirti che anche la tua poesia e' molto bella... io dovrei essere un pochino invidiosa perche' tu' scrivi bene, senza fare errori... complimenti.
  • Adamo Musella il 24/10/2008 00:24
    Una ballata di rara bellezza molto bella Fabio ciao
  • Dolce Sorriso il 23/10/2008 23:45
    dolce musica
    arriva dritta al cuore
    bravo
  • Cinzia Gargiulo il 23/10/2008 14:41
    Bellissima!
    Un :bacio:
  • Kiara Luna il 23/10/2008 14:34
    Complimenti davvero Fabio, una melodia veramente rappresentativa e struggente.
  • Anonimo il 23/10/2008 13:22
    Nelida, io a volte invece credo di essere napoleone
  • laura cuppone il 23/10/2008 13:21
    morire della lentezza del mare...
    bellissima

    Laura
  • Anonimo il 23/10/2008 12:41
    Sono moto perpetuo e gabbiano, dunque mi trovo benissimo in questa tua chicca dove non morirò mai.
    nel
  • dramaqueen il 23/10/2008 12:16
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0