PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Notte divina

Su un tappeto di foglie marroni e gialle
distendo il mio nudo e inerme corpo.
Passi incontaminati suggeriscono
la presenza di un uomo.
Ha in mano una fiaccola che illumina
lo squarcio di bosco profumato di natura.
Sta cercando la sua rosa.
Il mio corpo prende anima
fiorisce a dispetto dell'autunno.

Ora piùnitidi i particolari.
Petali
le mie mani,
ramoscelli di pino
i miei capelli,
rose
i miei seni.

Fresca rugiada la mia lacrima
che sazia l'arido terreno.

Come una querce imponente
e delicata nei movimenti
mi ripari dal bagliore notturno.

Proteggimi ancora
mio divino albero.

Spruzzo di vento assottiglia
il torpore creato dalla luce.

Immersi nella notte della vita
ci troviamo chiusi in un abbraccio
cratoci magicamente
da Dio...

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • VINCENZO ROCCIOLO il 19/11/2008 15:48
    Bella, Simona. Il fascino della passione, dell'abbraccio, della fusione dei corpi e tra uomo e natura.
    Mi piace il tuo stile: sei forte e delicata nello stesso tempo. Molto brava.
  • Roberta Nestola il 27/10/2008 21:23
    è bellissima complimenti.
  • Vincenzo Capitanucci il 25/10/2008 10:29
    Magia di una notte divina... rugiada per l'anima mia...

    un abbraccio... Simona...
  • luisa berardi il 24/10/2008 19:28
    molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0