accedi   |   crea nuovo account

IL TESTIMONE DI UN AMORE

Sdraiata
su un letto
d'avorio
divoro unghie
ed attimi eterni.
Non resisto
al richiamo
solenne
di un tramonto
d'ambra vestito
e mi accosto
al vetro
di una finestra
che da sul mondo
mandando
in avanscoperta
il viso di
tutti i giorni.
Profumo d'ottobre
accarezza
la mia pelle
d'acciaio
ed il rumore
struggente
delle macchine
in corsa
riempie
i miei vuoti.
Chiudo gli occhi
di lince
che tanto
hanno pianto
pezzi di ferro
di gioie maldestre,
chiodi arruginiti
di un amore incostante,
e lastre di pietra
di pesanti dolori.
Sento inciampare
il mio presente
mentre gioca
a mosca cieca
con il passato
ed il futuro
e bramosa
di risposte
cocenti
mi pongo
domande
sui miei clandestini

12

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Francesco Garofalo il 18/06/2010 17:40
    bava luisa molto bella complimenti
  • Vincenzo Capitanucci il 25/10/2008 06:49
    Stupenda... Luisa... auguroni di cuore... sublime e difficile testimonianza...

    non ascoltare il brontolio del volgo...è spesso volgare...
  • Engjëll Koliqi il 25/10/2008 00:04
    Bella e veramente bellissimaaaaa
    Complimenti
  • Anonimo il 24/10/2008 19:39
    Favolosa...
    un sigillo che tuona in tutta la sua forza,
    complimenti mi è piaciuta tanto
    grazie per l'emozione
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0