accedi   |   crea nuovo account

Il miracolo delle tue labbra

I contorni
delle tue labbra
vorrei sfiorare
quel tanto che mi basti
per immaginare
il piacere di un bacio.
Le tue aureole 
al tatto vorrei sentire
per fantasticare
le mie labbra
sulla tua pelle d'ambra.
Eppure le mie mani
agli sguardi celo
perché nonostante le voglie
le mie mani
sono ruvide e gonfie.
Le mie mani
si vergognano
persino la notte.
Ma se tu accosti
le tue labbra
sui miei palmi
le mie mani
diventeranno lisce
come la liscia seta
delle tue guance.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • silvana capelli il 04/07/2012 21:54
    Molto apprezzata e anche piaciuta, (accosta le tue labbra e le mie mani saranno liscie come le tue guance) dolci parole, bravo Fabio.
  • Dolce Sorriso il 26/10/2008 21:22
    bella Fabio
    sei straordinario
    oiaciuta molto
  • Ugo Mastrogiovanni il 26/10/2008 18:34
    Spesso ci perdiamo dietro i nostri sogni sempre più gravosi e scoloriti, in questi versi, finalmente i sogni sono una realtà immortale: l’amore.
  • Cinzia Gargiulo il 25/10/2008 19:37
    Che bella!... Una poesia per sognare... di quelle che, tu sai. mi piacciono tanto.
    Per restare in tema... un :bacio:
  • Anonimo il 25/10/2008 19:00
    Il potere di un bacio...
    il potere di un sogno...
    quelle labbra che accarezzano i tuoi pensieri, ti fanno scrivere dei bei versi.
    Complimenti Fabio
    ciao
    Angelica
  • luisa berardi il 25/10/2008 18:12
    è bellissima l'espressione le mie mani si vergognano anche di notte... bravissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0