accedi   |   crea nuovo account

Le Antigoni comunicative

Leggendo Te
leggo me

non abbiamo più bisogno di giornali
abbiamo tutti gli annali in noi
sappiamo Tutti di Tutto

Un giorno dovremo parlare
gioiosamente di te e me
sono mite nelle mie mete
non temere

Parleremo anche di Tebe
di quando per amore sfidasti
Dei e imperatori
regni e troni

Oh sorella
sei una vera strega
un conflitto fra cuore e mente

Una e immensa è la rivoluzione in Amore
fatta ieri come oggi
sfidando come e quando
sempre
il sempiterno potere della città

sei il mio eterno presente
passato è il futuro
non portare di Te nessun bagaglio
nel Tempio

Chi ama una donna così
Guarda ed ama il Tutto

Sei la perla nera del mondo
la vita del mio corpo cadavere

La salvezza torturata
inosservata per tutti
da Una vera dea della tele-visione

Mentre nel dolore lentamente ti dissangui
I miei sette capi giureranno per Te Amore!!!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 28/10/2008 13:09
    E S T A S I
    V e r s i d' a m o r e
    p i a n t o l i b e r a t o r i o
    n e l l a f u s i o n e
    n
  • Giovanni Ibello il 28/10/2008 11:25
    Chapeaux... come sempre..
  • Anna G. Mormina il 27/10/2008 20:47
    "... Chi ama una donna così Guarda ed ama il Tutto..."... verso meraviglioso, cuore di questa splendida poesia!... bravo!
  • Anna G. Mormina il 27/10/2008 20:47
    "... Chi ama una donna così Guarda ed ama il Tutto..."... verso meraviglioso, cuore di questa splendida poesia!... bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0