username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Di Domeniche

Di domeniche voglio parlare.
Di domeniche voglio vivere.
Quando gli avanzi delle feste,
nelle case di divani e marmi,
Cucine e piscine,
finiscono nel mio piatto di plastica.
Qualche cubano tagliato,
Qualche sogno per dormire.
Di domeniche voglio parlare.
Questo cibo che mi da sveglia,
per fare amore.
E sentire quel vuoto profondo.
Di domeniche voglio vivere
Ciò che costante
diventa nullo esempio il dolore.

Ogni festa una speranza
Una domenica in più
Ogni straniero un legame.
Nella mia vita da povero,
aspetto il matrimonio
del figlio per regalare
gli avanzi nostri.
Aspetto ancora i suoi figli
per altre domeniche.
Di domeniche vi voglio parlare.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Dolce Sorriso il 28/10/2008 23:50
    bellissima
    bravo Raju
  • laura cuppone il 28/10/2008 17:37
    Bella..
    come nella tradizione orientale, le poesie ripetono concetti rafforzandone man mano il significato... come una canzone... questa domenica é per chi prega, per chi sogna, chi soffre e chi fa festa...
    alcuni non hanno nulla... ma la domenica in se resta una festa... come quella del matrimonio del proprio figlio... povera ma gioiosa...

    piaciuta!!!!
    ciao raju
    un :bacio:
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0