PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

RIPOSTIGLIO

Mi giro i pollici e sorrido
La luce che illumina i miei capelli mi rende bui gli occhi
E beffarda la bocca...
Gomiti appoggiati ai braccioli della poltrona lacera...

Mi giro i pollici e sorrido
La luce della lampadina vestita di tela di ragno
Ora innonda come l’alba i miei pensieri...
Guardo nel vuoto e vedo il mondo...

Mi giro i pollici e sorrido
Scaccio le parole dalla mente
Mi beo solo del film muto che uno stanco proiettore dardeggia sul muro
È l’opera omnia della tua antica festa

Mi giro i pollici e sorrido
Un topo dallo sguardo intelligente mi osserva pensoso...
Il piacere mi pervade al pensiero di ciò che fu
Inspiro odore di muffe

Mi giro i pollici e sorrido...
Giusto un’ultima volta

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 31/10/2008 08:47
    Non posso girarmi i pollici perché impegnati a premere i tasti, ma ti leggo, con piacere, un'ultima volta.
    Non so se sia giusto o meno. L'ho fatto, mi è piaciuto. Apprezzo e volto videata.
    nel

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0