accedi   |   crea nuovo account

BERLUSCONI OBAMA

Marònna!
'n òmmo serèticcio e 'n òmmo frìsco
vònno accìrere.

Ovèro
ca Berlùscone è viècchio
ma pàre nù guagliùnciello
capìlli tene
riènti tene
pèlle liscia tene
e po'
'i vicchiàia nun fèta.

Ovèro
ca Obama è nìro
ma è 'n òmmo.

'Ommoni 'i niénte
pe' vùje 'u càpo
jànco e giòvene àdda èssere
ma
se l'accìrite
'n àti dùie cumanneranno.

E se songo dùie càpe 'e càzzo?

Nù suspiètto tengo
è 'mmìria
o
è 'na pigliata pé cùlo.

Màmma d'o càrmine
BERLUSCONI OBAMA
prutèggeli tu.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • gabriella zafferoni sala il 25/12/2008 21:12
    non è necessario tradurla.. non c'è lingua migliore della sonorità scanzonata ed intonata come questa per suonargliene quattro..
  • bernardo gentile il 03/11/2008 09:41
    xUgo e Alberto: ogni tanto ci informano che vogliono uccidere uno "illustre" personaggio.
    Noi che giornalmente siamo in balia della crimininalità e lo viviamo con rassegnazione però ci tormentiamo e preoccupiamo per loro.
    Dimenticando che nessuno è insostituibile!
    Riguardo ad Obama mi dispiace perchè vorrebbero uccidere un uomo giovane solamente per il colore della sua pelle.
  • alberto accorsi il 02/11/2008 19:22
    In effetti qualcosa mi sfugge. Non mi è sfuggita la grazia di quel punto interrogativo.
  • Ugo Mastrogiovanni il 31/10/2008 16:57
    Molto acuta e sfiziosa, ma solo noi napoletani possiamo gustarla! Ti converrebbe tradurla.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0