username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

PERDONO

Credevi forse che ti avrei perdonato?
Lo sai bene, non sono capace di farlo
Credevi di riuscire a conquistarmi di nuovo?
Credevi forse di trovare un po’ di sollievo
Nello scambiare qualche frase?

Io non sono capace di dimenticare
Io non dimentico che mi ha fatto del male
Adesso sono colei che ti farà soffrire
Ora è il mio turno, la mia rivincita
Ti userò, ti ammalierò e poi ti butterò via
Come carta straccia
Ti voglio fare del male,
calpestare i tuoi sentimenti
avere un po’ di appagamento, come hai fatto tu…
io sarò il tuo incubo peggiore
e ricorda che non perdono
nei tuoi ricordi sarò colei
che ti ha strappato il cuore e l’ha fatto a pezzi

Io non sono capace di dimenticare
So essere perfida con cognizione
Io ti voglio cancellare

I traditori meritano questo trattamento
I traditori che dicono ancora che ti amano,
non meritano rispetto
Le scuse non le ho mai ricevute
Nelle mie notti insonni
Medito quale sia la punizione giusta per te,
medito solo vendetta…
Mi nutro tutti i giorni del dolore e della sofferenza
Solo il male mi dà sollievo adesso
Sono capace di fare solo questo
E per merito tuo…
Hai creato un mostro

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • ELISA DURANTE il 07/08/2011 09:31
    Hai fatto bene a scrivere questa poesia, a esternare la tua rabbia feroce, il tuo disprezzo senza pietà: queste sensazioni, tenute dentro, ti avrebbero avvelenata.
    Il mostro è lo spavento che provocano a te stessa dei pensieri di odio così grande, è l'energia primordiale del pianto disperato di un bambino che per la rabbia rompe i suoi stessi giochi.
    La rabbia è un'energia potentissima e vitale, non bisogna averne paura ma bisogna usarla in un modo creativo che faccia del bene a noi stesse (il male all'altro, scusami, è un modo cretino, e non creativo, di usare le tue energie). Un abbraccio grande!
  • Antonia Iemma il 20/07/2011 18:59
    non perdonare, non vendicarti, non per lui ma per te vai avanti a testa alta, dimostra che la sua cattiveria non ha intaccato la tua forza di donna.
  • alessandra palmas il 04/07/2011 18:56
    ciao Carla, condivido in quello ke ha scritto angela! Il perdono e' la via migliore in certi casi, anche se bisogna sempre farsi rispettare e portare sempre rispetto, l'uno cn l'altro! Ti auguro davvero tantissima fortuna e gioia! Un abbraccio
  • angela testa il 30/03/2011 12:44
    perdonare è come salire in cima a una montagna, alla fine tiri un sospiro di sollievo
    ti senti libera... vivi felice... la rabbia nel cuore non e una grande compagna...
    la delusione di essere traditi e inacettabbile... ma la vita continua...
    letta con immenso piacere... non abbandonarti al dolore...
  • Anonimo il 03/09/2010 09:35
    Perdonare è uno scoglio enorme soprattutto se la sofferenza è stata grande, ma e necessario per noi stessi affinchè non ci si autoflagelli per rabbia e risentimento.
    Molto bella la poesia.
  • Anonimo il 19/04/2010 10:14
    Poesia dai versi duri, come l'argomento trattato. Brava.
  • Anonimo il 20/03/2010 09:54
    Ira nutrita istante per istante.
    Mi piace.
  • Antonietta Mennitti il 08/12/2009 07:26
  • Anonimo il 04/12/2009 22:04
    Bravissima! Il tradimento è l'unica cosa che non si perdona.
  • Rino il 18/11/2009 20:10
    Carla... il dolore intenso addirittura anestetizza... ed è un bene perchè, quando finisce l'effetto, sorge dentro una nuova spinta per aprirsi e per andare... Vai, allora... vola... non ti arrendere al dolore
  • Anna Maria Russo il 18/11/2009 16:12
    l'odio distrugge... sei stata tradita e soffri ma vale veramente la pena continuare ad odiare? Ci si fa soltanto del male. Penso che dovresti perdonare e dimenticare..
  • Emy Puccini il 18/11/2009 11:16
    Intensa, profonda.. Si sente che sei stata trafitta da una profonda deusione. Bei versi, brava!
  • Maria Piera Pacione il 29/10/2009 23:36
    molto forte questo dolore dell'abbandono... complimenti sei riuscita in questi versi ad espprimere la vera rabbia..
  • Rocco Burtone il 06/07/2009 18:34
    Sì, potremmo far fuori tutti i traditori... resteremmo in sette... anzi in sei, perchè sarei ucciso anch'io... anzi cinque, perchè anche Carla...
  • Mirko Bernardi il 23/04/2009 15:18
    bellissime frasi, veramente
  • antonio castaldo il 23/04/2009 14:46
    anche il rancore è..."sentimento"
    e come gli altri va..."cantato"
    in questo caso veramente bene
    amarezza compresa e... aggiungo... mi è piaciuta veramente tanto
    kiss
  • Mirko Bernardi il 23/04/2009 13:09
    energetica, son degli sfondi neri è con delle cornici grigie, il dolore insopportabile
  • Stella Spina il 26/03/2009 14:33
    Traspare dalla righe il tuo profondo rancore. ti capisco a volte il male che ci hanno inflitto magari ingiustamente ci porta a diventare "mostri".. ma col tempo magari passerà.. spero solo nella tua prossima rispresa di felicità. Comunque brava, sei molto spontanea. complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0